Home Lifestyle Genitori e Figli I cibi per andare meglio a scuola

I cibi per andare meglio a scuola

CONDIVIDI

Dopo mesi di vacanza trascorsi a divertirsi in compagnia e all'aria aperta, rimettersi a studiare non è semplice. E non è un caso se i tuoi figli hanno difficoltà di concentrazione e deficit di memoria sono frequenti soprattutto durante le prime settimane di scuola.
E' possibile rinforzare la memoria con un’alimentazione adeguata?

Mangiare cibi sani e nutrienti condiziona l'efficienza del tuo cervello e per questo il pesce è un valido alleato: “L’assunzione abbondante di pesce, in particolare del pesce azzurro, - afferma Luca Piretta, nutrizionista della SISA  (Società Italiana di Scienze dell’Alimentazione)- contribuisce positivamente sulla memoria, non tanto per il fosforo, molto utile alla salute, quanto per la presenza degli omega 3, che aiutano il corretto funzionamento dei neuroni ed hanno un effetto benefico sull’integrità delle membrane delle fibre nervose.”

Ci sono altri alimenti, meno noti del pesce per la loro azione benefica sulla memoria, che migliorano l’attività celebrale, facilitano il lavoro intellettuale e potenziano le prestazioni mentali.

Eccotene alcuni:

I frutti di bosco: fragole, lamponi e mirtilli, contengono i flavonoidi, potenti antiossidanti, che aiutano l’organismo a preservare la funzionalità cerebrale e a migliorare la struttura dei vasi sanguigni.

Le noci: ricche di acido linoleico (omega-6 acidi grassi), di acidi alfa-linoleici (acidi grassi omega-3), di vitamina E e B6, rendono questo frutto un’importante fonte di nutrimento per il nostro cervello.

Gli anacardi, che grazie alla presenza di magnesio svolgono un’azione vasodilatatrice sui vasi sanguigni, permettendo una maggiore circolazione di ossigeno nelle cellule del sangue del cervello.

Le mandorle, che hanno il vantaggio di essere ricche di riboflavina e contribuiscono ad aumentare la memoria. Inoltre contengono la fenilalanina, che stimola il cervello per la naturale produzione di neurotrasmettitori, come la dopamina, l’adrenalina e la noradrenalina.

I cibi integrali (pane, pasta, riso, biscotti), che stimolano il cervello grazie ai folati di cui sono composti. Inoltre, la tiamina, presente nel germe di grano, è in grado di migliorare la memoria.

Cerca sempre di consumare alimenti ricchi di vitamina del gruppo B e acido folico come la carne, il formaggio e le verdure a foglia verde larga, quelli ricchi di ferro come il tuorlo d'uovo e i legumi, e cibi che contengono potassio, presente nelle banane, negli spinaci e nei piselli.

Valeria Pomponi

Commenti