Home Fitness Sport dalla A alla Z Un fisico asciutto e tonico con il tennis!

Un fisico asciutto e tonico con il tennis!

CONDIVIDI
tennis benefici Rafael nadal

E se scegliessi il tennis? Leggi la testimonianza di Isabella e scopri i benefici di questo sport. Appurato che fare una vita sedentaria comporta una serie infinita di svantaggi, fisici e mentali, la scelta dello sport più adatto per noi è fondamentale per garantire la durata del nostro impegno a svolgerlo.

Gli sport sono divisi in due macrogruppi, quelli finalizzati principalmente al raggiungimento di risultati estetici e di benessere psicofisico (palestra, cyclette, yoga, pilates, ecc.) e quelli invece che fanno lavorare molto il fisico ma sono soprattutto giochi e competizione. Tra questi ultimi c’è il tennis.

Non è uno sport adatto per tutti, infatti per imparare a giocarlo ad un livello che ti permetta di divertirti è necessario molto tempo e impegno. Ore e ore di lezioni, non economiche, non sempre in condizioni di comfort (pioggia, freddo e vento in inverno, e gran caldo in estate, visto che in Italia il 90% dei campi è all’aperto).

Ma se scopri di avere una buona coordinazione e vedi i miglioramenti, se ti accorgi di poter essere anche competitiva, allora può diventare una grande passione e le ore e ore sui campi non ti peseranno più, anzi farai di tutto per trovare il tempo per starci.

E’ uno sport che si può imparare anche dopo i 30, e all’inizio conviene trovare un buon maestro (ce ne sono in tutti i circoli) e fare con lui una serie di lezioni private, una o, meglio, due volte a settimana. Fatti consigliare da lui quale racchetta è più adatta e anche la grandezza del manico (non sono tutti uguali!).

Le scarpe devono essere quelle specifiche da tennis, per evitare di scivolare ma soprattutto di farti odiare dai padroni dei campi, perché scarpe non da tennis rovinano la superficie. Ti consiglio anche, per appassionarti, di guardare qualche partita di Rafael Nadal: difficile non essere catturati dal suo modo di muoversi, dalla sua energia, dal suo spirito combattivo... guardi lui, e ti convinci che volere è potere. Arrivare ad un livello competitivo, per fare tornei e campionati si può, occorrono anni, ma non è impossibile, anche da adulti...

Ma il tennis a livello amatoriale può essere un piacevolissimo modo di mantenersi in forma, pur avendo qualche controindicazione soprattutto perché è uno sport asimmetrico.

Praticato con costanza ha un eccezionale effetto tonificante soprattutto sui glutei, perché costringe a correre e colpire la palla sempre piegati sulle gambe. E’ uno sport aerobico e quindi comporta un dispendio calorico considerevole, soprattutto perché essendo un gioco divertente il tempo passa velocemente e puoi giocare anche due o tre ore, senti meno la fatica, rispetto ad esempio alla corsa che essendo monotona tiene molto attenti alla lancetta dell’orologio (in genere corriamo il tempo minimo che ci siamo prefissati e non vediamo l’ora che arrivi).

Può essere controindicato per chi soffre di mal di schiena e comunque consiglio a chiunque gioca di tenere sotto controllo la postura: se hai qualche fastidio puoi farti visitare da un buon osteopata. Spesso infatti i muscoli lavorano male e si infiammano perché i continui movimenti asimmetrici mettono il nostro fisico “fuori asse”: un buon osteopata risolverà il problema in tempi rapidi e aiuterà il tuo fisico a ritrovare il giusto assetto anche da solo,  man mano che sei più allenato.

L’ideale sarebbe riuscire a giocare a tennis tre volte a settimana e fare anche un po’ di preparazione atletica.

Esempio di allenamento:

  • Mezz’ora di esercizi per gli addominali e per le braccia (con pesi leggeri) da fare anche a casa davanti alla TV. Se hai tempo anche tutti i giorni.
  • Cyclette una volta a settimana (mai prima di entrare in campo perché appesantisce le gambe) per 40 minuti di cui 10 minuti lenti e senza resistenza e 30 minuti con resistenza (non troppa) e a ritmo alternato (1 minuto con pedalata alla massima velocità e 2 minuti di recupero pedalando senza velocità).
  • Corsa due volte a settimana per 40 minuti di cui 10 minuti di riscaldamento e poi 30 minuti di ripetute (un minuto alla massima velocità e due minuti in scioltezza per recuperare).

Altri due consigli importanti:

  • Applicare sempre una crema solare con alta protezione , anche in inverno. Infatti non te ne accorgi ma se passi tante ore sul campo da tennis senza protezione solare la pelle è sottoposta a tutti i danni dei raggi solari per un tempo molto prolungato.
  • Fai sempre 15 minuti di riscaldamento prima di entrare in campo, soprattutto in inverno: basta una semplice corsetta, qualche circonduzione delle braccia e qualche esercizio per sciogliere e riscaldare la schiena. Prevedere possibili contratture, stiramenti e strappi.

Buon divertimento!! E, se vuoi altre informazioni e suggerimenti, sarò contenta di darteli!! Scrivimi qui!

 

 

Commenti