Home Fitness Sport dalla A alla Z Cyclette in acqua per combattere la cellulite

Cyclette in acqua per combattere la cellulite

CONDIVIDI
la cyclette in acqua o hydrobike: tutti benefici

Addio a buccia d'arancia e gambe gonfie con la cyclette in acqua! Utilizzarla in casa ti annoia? Perché non provi l'acquabiking, o hydrobike? Vuol dire semplicemente pedalare in acqua.

E' una esercizio fitness ottimo per bruciare le calorie, nonché uno dei rimedi contro la cellulite. Per conoscere da vicino questa disciplina e scoprirne tutti i benefici, noi di Melarossa abbiamo intervistato Christian Pompei, istruttore fitness del circolo del Ministero delle infrastrutture di Roma. Ecco che cosa ci ha raccontato.

Christian, che cos'è l'hydrobike?

E' uno sport in cui si sta immersi nell'acqua fino alla vita e si pedala sulla cyclette a ritmo di musica. Si lavora su una bicicletta in acciaio fissata sul fondo della piscina con delle ventose, quindi anche chi non sa nuotare può stare tranquillo: non c'è nessun rischio!

L'intensità dell'allenamento varia nel corso della lezione, che dura di solito 50-60 minuti durante i quali vengono simulate salite, discese e sprint. Si tratta di  un lavoro prettamente aerobico, alternato ad esercizi di tonificazione. La musica aiuta a dare ritmo e intensità e l'entusiasmo, la professionalità e lo stile dell'insegnante rendono la lezione energica, divertente e funzionale.

Quali sono i benefici di questo sport?

Pedalare su questa cyclette in acqua migliora il sistema cardiovascolare e rinforza la schiena. Un'attività fisica che è ottima per combattere la cellulite perché l'acqua esercita un massaggio sottomarino, quindi la circolazione del sangue migliora, la pelle appare più soda e l'eliminazione delle tossine è stimolata.

Quali muscoli ti aiuta a scolpire?

Tantissimi muscoli: il quadricipite, cioè il muscolo anteriore della coscia, rassoda i glutei - quindi questo sport è indicatissimo per chi sogna un fondoschiena tonico -, gli addominali alti, bassi e obliqui, il bicipite e il tricipite, soprattutto quando viene praticato con l'utilizzo di ausili e piccoli pesi da applicare alle braccia, i dorsali, importantissimi per sostenere la colonna vertebrale, e i pettorali, che è essenziale far lavorare per poter sfoggiare un bel décolleté.

Per chi è indicato? E a chi è sconsigliato?

Non ci sono controindicazioni. L'hydrobike è adatto a chiunque  e si può praticare a qualsiasi eta. In caso di forte sovrappeso è l'attività ideale perché l'acqua sostiene il corpo e non c'è il rischio di infiammazione delle articolazioni. Può rappresentare anche un valido lavoro riabilitativo per rinforzare il quadricipite.
L'unica controindicazione riguarda l'eventuale presenza di infiammazioni al ginocchio: in quel caso è preferibile non salire su questa cyclette.

Rispetto ad una pedalata classica, l'hydrobike è più efficace?

Prima di tutto, è sicuramente più divertente. Poi, è uno sport in cui si fa un lavoro molto intenso sentendo meno la fatica: bisogna forzare di più per contrastare la resistenza dell'acqua ma al tempo stesso si fanno lavorare i muscoli senza avere la sensazione di sottoporli a un grosso sforzo. E quando si esce dall'acqua ci si sente leggerissimi!

Pedalando su questa cyclette in acqua con una frequenza di due lezioni a settimana, dopo un mese la cellulite sarà scomparsa, la vita sarà più sottile e i glutei saranno sodi!

 

Commenti