Home Fitness Sport e Benessere Le dritte per fare sport al freddo

Le dritte per fare sport al freddo

CONDIVIDI
consigli e vestiti per fare sport al freddo

L'idea di fare sport al freddo ti spaventa? L'inverno è arrivato e trovi tante buone scuse per non fare sport? "Con queste temperature potrei prendermi un raffreddore! Sento già un pizzicore alla gola!" Niente di più sbagliato! In realtà allenarsi al freddo fa bene.

Anche quando il termometro scende, se vai a correre regolarmente non solo non ti verrà il raffreddore, ma addirittura aumenterai le tue probabilità di non ammalarti durante l'inverno. Un gruppo di ricercatori della Us Army ha stabilito che la temperatura ideale per un maratoneta è di 5 gradi, quindi smetti di raccontarti scuse e vai a fare una corsetta!

Del resto, lo sport aiuta anche a combattere lo stress stimolando il rilascio di endorfine, i cosiddetti "ormoni del benessere" che tengono lontani depressione e cattivo umore. E dato che lo stress abbassa le difese immunitarie, se non vuoi prenderti un malanno corri... o almeno vai al lavoro in bicicletta!

Naturalmente per fare sport al freddo ti serve qualche accorgimento in, più per non rischiare di far soffrire il tuo organismo. Segui i nostri consigli!

Le regole per fare sport al freddo e non ammalarsi

Correre quando fa freddo può aiutarti ad avere più energia, a passare un inverno in piena forma e ad essere pronto a maggio per la prova costume. Ma non pensare di uscire con la solita tuta o correrai verso... la broncopolmonite! La regola base per fare sport all'aperto quando fa freddo è vestirsi in modo corretto, cioè né troppo né troppo poco. E optare per materiali e tessuti tecnici, che ti assicurano un corsa comoda e piacevole al 100%.

Fai attenzione all'abbigliamento

  • No al cotone: gli abiti in cotone assorbono il sudore e l'umidità, quindi se li indossi rischi di correre bagnato, di soffrire il freddo per tutto l'allenamento e di raffreddarti.
  • Scegli i tessuti giusti, quelli che associano un componente isolante a un componente traspirante: in questo modo il calore viene conservato, mentre il sudore fuoriesce.
  • Evita il classico K-way che ti farà sudare troppo.
  • Che tu sia uomo o donna, indossa un collant per correre e sentirti più leggero! Esistono modelli che favoriscono il ritorno venoso e diminuiscono l'affaticamento muscolare, permettendoti anche di ridurre gli indolenzimenti grazie alla riduzione delle vibrazioni muscolari.
  • Se fa molto freddo, puoi aggiungere uno strato tra la maglia e la felpa: prova il pile, che ha un componente isolante per una corsa al riparo dal freddo.

Non risparmiare sulle tue running!

Piedi bagnati = alto rischio di prendersi un raffreddore! Per questo, non comprare le scarpe da corsa in base al colore o perché si abbinano alla perfezione al tuo completo da running nuovo, ma rifletti sulle loro qualità tecniche! Sceglile in funzione del terreno sul quale correrai e accertati che siano impermeabili, leggere e traspiranti. Se le tue running sono di 2 anni fa, valuta di comprarne un altro paio: è importante cambiarle una o due volte all'anno in funzione del tuo ritmo di corsa, quindi regalarsene almeno un paio nuovo all'inizio dell'inverno è un'ottima scelta.

Usa sempre gli accessori

Quando fai sport con il freddo, le zone da proteggere per prime sono la testa, il collo, le mani e i piedi. Con le temperature al minimo, la dispersione termica attraverso queste zone sensibili può arrivare fino al 70%, quindi sì a guanti, fascia running o cappello per evitare che insieme al raffreddore arrivi anche la sinusite!

Non dimenticare il riscaldamento e la respirazione

In inverno, più che mai, è di fondamentale importanza il riscaldamento per evitare traumi muscolari: tendini, muscoli e legamenti hanno bisogno di più tempo per riscaldarsi, quindi prima di iniziare la corsa dedica sempre almeno 20 minuti al riscaldamento, facendo stretching e camminando. Fai attenzione anche alla respirazione. L'inizio dello sforzo deve essere moderato perché l'aria fredda può irritare i bronchi e i polmoni. La respirazione corretta? Inspira dal naso ed espira dalla bocca in modo da evitare il raffreddamento del sistema polmonare.

Mantieniti idratato

D'inverno la sensazione di sete è meno evidente ma, anche se fa molto freddo, correre fa sudare e perdere liquidi. L'aria fredda infatti tende a seccare molto e ad aumentare il rischio di disidratazione, quindi bevi sempre, prima, durante e dopo l'allenamento. Porta con te un thermos con una tisana tiepida, molto più piacevole dell'acqua gelata quando fa molto freddo.

Prima di iniziare ad allenarti, chiedi consiglio al tuo medico

L'aria fredda può provocare dolori al petto oppure crisi di asma. Prima di iniziare a correre in inverno, chiedi consiglio al tuo medico, che valuterà il tuo stato fisico e saprà indicarti se questo sport è adatto a te.

Mai rimanere con i vestiti bagnati

Se mentre fai jogging piove forte e ti ritrovi con i vestiti bagnati, corri il rischio di ipotermia, cioè un abbassamento della temperatura corporea. Se sei bagnato, torna il più velocemente possibile a casa, fai una bella doccia calda e bevi una tisana!

E se il raffreddore è già arrivato?

Se fai sport al freddo e ti sei raffreddato, il primo istinto è quello di non saltare l'allenamento per non perdere il ritmo. Ma è giusto? Secondo Luca Piretta, medico nutrizionista di Melarossa, sarebbe meglio fermarsi per un po'.

"L'attività sportiva – spiega Piretta -, soprattutto quella intensa, è una fonte di stress e, se c'è un'aggressione microbica in corso e il sistema immunitario è impegnato a difenderlo, fare attività fisica non è consigliabile perché potrebbe distrarre l'organismo dal combattere l'infezione.

In più - continua Piretta "il raffreddore comporta spesso sintomi come mal di testa, difficoltà respiratorie e malessere generale per cui si fa anche più fatica a fare sport e le prestazioni sono pessime".

Quindi, è vero che fare attività sportiva fa bene alla salute, ma se per i 4-5 giorni in cui stai male non pratichi sport non è grave. Naturalmente, se non hai la febbre, puoi fare una passeggiata, ma stai attento a non prendere freddo per non rischiare di ammalarti in modo ancora più serio!

 

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteCheesecake light al salmone
Articolo successivoCome sconfiggere la stitichezza
Sono nata in Francia ma vivo in Italia da 20 anni. Prima di diventare pubblicista, ho fatto l’insegnante di sport (ISEF) in Francia e l’attrice per 10 anni. Appassionata di salute e benessere, collaboro per Melarossa da 5 anni, scrivo soprattutto di fitness e gestisco la pagina Facebook. Mi piace molto il mio lavoro perché è molto creativo e abbiamo molti rapporti con gli utenti a cui cerchiamo di dare una mano per rimanere sempre positivi durante il loro percorso.