Home Fitness Sport e Benessere Dimagrire camminando: 10 consigli per bruciare più calorie!

Dimagrire camminando: 10 consigli per bruciare più calorie!

CONDIVIDI
dimagrire camminando, consigli per bruciare più calorie

Dimagrire camminando è possibile! La camminata  è un'eccellente attività aerobica di intensità media, senza urto né traumi per le articolazioni, quindi è adatta anche a chi è in forte sovrappeso.  Accessibile a tutti, aiuta a tonificare il tuo cuore, migliora la tua salute cardiovascolare, tonifica il tuo corpo, ridisegna armoniosamente la tua silhouette - glutei, cosce, braccia, spalle - e  ti aiuta ad eliminare lo stress accumulato.

Spesso, tuttavia, questa attività viene praticata in modo sbagliato o, comunque, non nel modo più efficace, con la conseguenza che non se ne traggono i benefici sperati, tra cui sicuramente quello di accelerare il metabolismo. Per riuscire a dimagrire camminando, seguire un programma di camminata può essere ottimo per iniziare e rimanere motivato. Ricordati comunque che per trasformare la tua massa grassa in massa magra è essenziale abbinare alla camminata un programma di sana alimentazione.

Per ottimizzare le tue sedute di allenamento e ottenere dalla camminata il massimo dei benefici per la tua forma fisica, esistono semplici regole da seguire, come ad esempio camminare in salita, che, spiega Giovanna Lecis, l’esperta fitness di Melarossa, “è un modo eccellente per bruciare grassi e calorie perché, andando ad aumentare il carico di lavoro con la pendenza e il consumo energetico, si può bruciare fino al 40% di calorie in più rispetto alla camminata in pianura. Inoltre la salita è ideale per far lavorare bene la muscolatura dei glutei e non solo. Durante la salita, infatti, viene attivato  anche il Core, ovvero tutta quella muscolatura che funge da corsetto e che dà sostegno alla colonna, addominali compresi”.

Che cosa si intende per camminata veloce?

Per camminata veloce si intende quella eseguita con una velocità dai 5 ai 6 Km/h, ma ovviamente il ritmo a cui cammini è un fattore personale perché dipende dall'età, dall'altezza e dalle salite! Cerca di capire da solo qual è il tuo ritmo normale e  qual è il ritmo sostenuto e cerca di mantenerlo. Quando cammini a passo sostenuto, sollecita le braccia per un lavoro più completo: gli addominali lavoreranno di più!

Consigli per un allenamento sicuro

Se non pratichi sport da molto tempo, hai superato i 40 anni o sei in forte sovrappeso, fai una visita cardiologica prima di iniziare a programmare 30/40 minuti di camminata per 3 volte alla settimana. Lo specialista valuterà con un elettrocardiogramma la salute del tuo cuore e ti farà eventualmente un test da sforzo. Come per tutte le attività fisiche, Giovanna Lecis ti raccomanda di iniziare con un riscaldamento ed ultimare la tua seduta con un po’ di stretching.

Ecco 10 astuzie per dimagrire camminando senza dover camminare per delle ore!

1Attenzione alla postura

Cammina a testa alta e spalle indietro, lo sguardo dritto davanti a te, mantenendo il mento orizzontale a terra. Immagina di essere un ballerino e lavora sempre sull’allungamento della colonna vertebrale.

2Non allungare troppo il passo

Evita lunghe falcate ma concentrati sul numero di passi e conta quelli che riesci a fare in 20 secondi per misurare la tua velocità. Conta i passi di un solo piede, quello destro per esempio, e poi moltiplica per due.  Se fai, per esempio, 23 passi in 20 secondi, moltiplica 23 x 2= 46. Una camminata di 40 passi è quello che si può chiamare una “camminata salute”, quella di 45 è una camminata moderatamente aerobica e quella da 50 una camminata veloce o aerobica. Se inizi un programma di camminata, prova a fare 45 passi in 20 secondi durante la prima parte del tuo allenamento per poi raggiungere i 45, alternando con i 50 passi/20 secondi.

3Vuoi dimagrire camminando? Usa le braccia con maggiore spinta

Si tratta di una semplice regola di fisica: le braccia si muovono più velocemente se sono piegate, ti aiutano a mantenere un ritmo sostenuto e quindi a bruciare più calorie. Il movimento delle braccia è importante quanto il movimento delle gambe! Veri metronomi, le tue braccia danno ritmo al tuo allenamento di camminata veloce ma anche alla tua respirazione: oltre ad aiutarti a dimagrire camminando, utilizzare le braccia durante la camminata fa lavorare gli addominali obliqui e ti aiuta ad avere una vita sottile.

4Srotola il piede durante la camminata

Il movimento del piede nella camminata come nella corsa è fondamentale sia per ottimizzare il lavoro muscolare ed evitare infortuni sia per bruciare più calorie. Per potenziare la tua camminata, il movimento del piede deve dividersi in 3 fasi: appoggia bene il tallone a terra e srotola tutto il piede per poi spingere in avanti grazie alle dita del piede. La tua camminata diventerà molto presto più veloce, agile e soprattutto attiva!

5Alterna salite e discese

Inizia prima con delle piccole salite per poi scegliere salite più difficili: più la salita è accentuata e più brucerai calorie senza dover aumentare il ritmo.

6Organizza raduni di amici

Prova ad organizzare un gruppo di camminata con qualche amico, basta essere in due per rendere la tua seduta più motivante, superare te stesso e quindi bruciare più calorie. L’importante è saper scegliere un amico più bravo o più motivato di te!

7Utilizza i bastoni da trekking

Oltre ad assicurarti un maggior equilibrio ed a essere un supporto per le tua articolazioni, i bastoni da trekking ti aiutano a sentire meno la stanchezza  e, quindi, ad accelerare più facilmente il passo facendo lavorare più muscoli e bruciando più calorie.

8Porta con te il cane

Se hai la fortuna di avere un cane, portalo con te per rendere le tue camminate più divertenti. Camminerai senz’altro ad un passo sostenuto e per più tempo senza nemmeno rendertene conto.

9Spezza il ritmo della camminata

Aumenta gradualmente la velocità  per dare una sferzata al tuo metabolismo, per esempio cammina più velocemente per 1 minuto e poi rallenti per 5 minuti e ripeti.

Commenti