Home Fitness Sport e Benessere Fitness o wellness? Le nuove tendenze

Fitness o wellness? Le nuove tendenze

CONDIVIDI

Fitness o wellness, questo è il problema. Devi ammettere che sull’argomento c’è un po’ di confusione: non è raro trovare i due concetti insieme e questo ti fa pensare che si tratti della stessa cosa, ma non è così.

Per Fitness si intende buona forma fisica, ovvero praticare attività sportive che hanno soprattutto un obiettivo di tipo estetico. Il fitness nacque negli anni ’80 come evoluzione del “Body Building”, tanto di moda a quel tempo.

Solo a partire dagli anni ‘90 assistiamo all’introduzione del concetto di Wellness.

Il Wellness è lo stile di vita orientato al miglioramento della qualità della vita attraverso l’educazione ad una regolare attività fisica, una corretta alimentazione ed un approccio mentale positivo.
In estrema sintesi, Fitness è apparire, Wellness è essere.

Mentre il fitness è un concetto estetico, il Wellness è lo stile del vivere bene in perfetto equilibrio tra l’aspetto fisico, mentale e sociale.
Ne deriva che anche l’idea di bello si è trasformata per corrispondere non tanto ad un modello fisico esteriore, ma ad un pensiero più profondo, potremmo addirittura parlare di “filosofia del benessere”, dove all’estetica si aggiungono aspetti interiori come la personalità, il talento, l’equilibrio psico-fisico. Bellezza quindi come benessere: belli fuori ma soprattutto belli dentro.

Questo cambiamento concettuale ha portato la trasformazione del fitness al wellness con modelli comunicativi e pratiche diverse.
Mentre nel fitness l’attività fisica è mirata ad aumentare la massa muscolare o diminuire la massa grassa o comunque a modellare solo la parte esterna del corpo, nel wellness l’attività fisica è principalmente un mezzo per raggiungere il benessere.

Nel wellness infatti la risposta non è solo fisica, ma riguarda anche l’ambito mentale.
Nel wellness l’attenzione è rivolta alle sensazioni ed allo stato interiore, l’aspetto esteriore, che per il fitness è il solo obiettivo, diventa qui uno degli obiettivi.

Se nel fitness gli istruttori sono particolarmente attenti agli effetti fisiologici di un esercizio, nel wellness si occupano di comprendere aspetti che influiscono sul benessere della persona.
L’istruttore wellness quindi non si limita a dare consigli sugli esercizi da fare, ma dà importanti suggerimenti anche sulla vita al di fuori della palestra.
Numerose indagini hanno verificato come il fitness, inteso come strumento per il raggiungimento di una buona forma fisica, stia cedendo il passo al wellness, ovvero la ricerca di un ritrovato equilibrio psicofisico, che si traduce in un nuovo stile di vita, lontano dallo stress quotidiano e da una vita logorante.

Ognuno di noi è consapevole del fatto che il proprio benessere dipende da una varietà di fattori (biologici, ambientali, psichici e somatici), strettamente intercorrelati tra di loro. E che il raggiungimento e il mantenimento di uno stato di benessere richiede un’attenzione e un impegno consapevole nel migliorare diversi aspetti della propria vita quotidiana.

L’attività fisica svolge un ruolo importante nel ridurre tali manifestazioni, combattendo gli effetti negativi dello stress.
Ma è fondamentale imparare ad associare gli effetti immediati dell’attività fisica agli strumenti che ci portano a ritrovare l’equilibrio psicofisico.

Da qui il rinnovamento evolutivo del fitness in wellness.

Sylvie Pariset

Commenti
CONDIVIDI
Sono nata in Francia ma vivo in Italia da 20 anni. Prima di diventare pubblicista, ho fatto l’insegnante di sport (ISEF) in Francia e l’attrice per 10 anni. Appassionata di salute e benessere, collaboro per Melarossa da 5 anni, scrivo soprattutto di fitness e gestisco la pagina Facebook. Mi piace molto il mio lavoro perché è molto creativo e abbiamo molti rapporti con gli utenti a cui cerchiamo di dare una mano per rimanere sempre positivi durante il loro percorso.