Home Fitness Scrivi alla personal trainer Via la pancia dopo la gravidanza

Via la pancia dopo la gravidanza

CONDIVIDI

Ciao!

Grazie a Melarossa mi sto rimettendo in forma dopo la gravidanza! Ho già perso 13 kg e me ne mancano ancora 5/6. Ho sempre fatto sport e anche ora mi alleno più che posso. Ma la pancia è davvero ostinata e non se ne va come vorrei! Mi puoi aiutare? Grazie di cuore!

Chiara

Risposta

Ciao Chiara,

se vuoi togliere l’eccesso di grasso sull’addome, devi prima di tutto cominciare a seguire un’alimentazione corretta, poi bruciare il grasso in eccesso facendo un lavoro cardiovascolare e infine rinforzare la parete dell’addome facendo esercizi specifici.
Per quel che riguarda il lavoro cardiovascolare, cerca di fare almeno 20 minuti al giorno di camminata veloce o corsa, o classi di aerobica o step in palestra, parcheggia  la macchina lontana dal posto di lavoro e prendi l’abitudine di andare a piedi, insomma, tutto affinchè tu possa bruciare calorie e grassi. Poi, potrai rafforzare la parete dell’addome facendo delle serie di addominali. Nel tuo caso,dopo una gravidanza, la muscolatura che dovrai rinforzare è il trasverso dell’addome e il pavimento pelvico: in questo puo’esserti molto utile la ginnastica Pilates che mira proprio al rinforzo di tutta la muscolatura profonda. Per la tonificazione della muscolatura più superficiale, il miglior esercizio per migliorare il tono dell’addome è il crunch (supina con le gambe piegate, metti le mani dietro la nuca per sorreggere il capo, lasciando il mento alto e buttando fuori l’aria, solleva le spalle da terra fino alla linea inferiore delle scapole, per capirci fino alla fascia del reggiseno, e riporta le spalle a terra). Fai 20 ripetizioni per 3 serie, in questo esercizio lavori con l’inserzione alta dell’addome. Per l’inserzione bassa del retto dell’addome, fai dei crunches inversi (supina, con le gambe alte e semipiegate, braccia lungo i fianchi, buttando fuori l’aria solleva di pochissimo la codina, ovvero l’osso sacro, da terra e riportalo a terra ma senza oscillare troppo con le gambe, il bacino sale perchè viene trazionato dall’addome, non devi sentire fatica sulla schiena). Fai 20ripetizioni per 3 serie. Ultimo esercizio, il più faticoso, che fa lavorare le due inserzioni del retto dell’addome insieme: supina, gambe alte e mani dietro la nuca, solleva le spalle e la codina buttando fuori l’aria e torna con l’osso sacro a terra senza oscillare troppo le gambe. Fai 20 ripetizioni per 3 serie. Un altro esercizio che potrà esserti utile è il semplice trazionare in dentro l’ombelico buttando fuori l’aria con forza: è un esercizio che ti fa attivare la muscolatura più profonda, il trasverso dell’addome, quel muscolo che se è ben tonico contiene i visceri e funge da  corsetto. Spero di esserti stata utile, ricorda che prima di iniziare qualsiasi attività sportiva è bene consultarti col tuo medico per valutare con lui il tuo quadro clinico evitando di incorrere in eventuali disturbi.Ti informo inoltre che sul nostro sito puoi trovare delle lezioni di ginnastica, con esercizi per la tonificazione dei vari distretti muscolari, che potrai seguire direttamente da casa seguendo le mie indicazioni direttamente dal pc.
Continua a seguirci e vedrai che i risultati arriveranno presto…

Giovanna

Commenti
CONDIVIDI
Articolo precedenteRilassamento del seno
Articolo successivoDopo i matrimoni
Sono una giornalista specializzata in produzione di contenuti sui media digitali e tradizionali, content e social media marketing. All'interno di Melarossa mi occupo soprattutto di pianificazione editoriale e coordinamento redazionale.