Home Fitness Scrivi alla personal trainer Tricipiti ed effetto tendina

Tricipiti ed effetto tendina

CONDIVIDI

 

Salve, per prima cosa complimenti per la grande professionalità e competenza, volevo chiederti, a causa di una caduta rovinosa ho riportato la rottura del tendine sopra e sotto spinato spalla sinistra, a causa della immobilità forzata post intervento mi ritrovo con una ipotonia e massiccia flaccidezza dei tricipiti bilateralmente, quali esercizi e quante serie consigli mi consigli per un recupero? Elena

Ciao Elena, le braccia sono sostenute da muscoli che quando perdono tono tendono far mostrare la loro età e l’effetto tendina è garantito. Il rilassamento del tessuto muscolare nella zona del tricipite è un classico per le donne e si tratta di una zona che se non allenata, apparirà poco tonica a qualsiasi età. Per evitare il tremolio del tricipite, sarà bene correre ai ripari con esercizi specifici quotidiani che vadano a stimolare i muscoli della parte posteriore del braccio, favorendone un aspetto esteriore più compatto e tonico. Ecco una sequenza di esercizi specifici per i tricipiti che potrà esserti utile:

-Piegamenti sulla sedia: mettiti di schiena davanti a una sedia con le mani sul piano della seduta e le dita rivolte verso i glutei, a gambe piegate, stacca i glutei dalla sedia e piega le braccia mantenendo i glutei vicino al bordo e i gomiti paralleli, distendi le braccia buttando fuori l’aria e mantenendo i glutei staccati (devi avere bene il peso sulle braccia e sui piedi che sono a terra), fai 10 ripetizioni per 3 serie.

-French press: sdraiata supina a terra con la schiena, scapole e nuca a contatto del pavimento e i piedi appoggiati al terreno. Braccia tese verso il soffitto, con due bottiglie d’acqua da mezzo litro nelle mani, fletti i gomiti come per mandare le mani verso le spalle ed estendili nuovamente spingendo le mani verso il soffitto ed espirando. Fai 15 ripetizioni per 3 serie.

-kick back: in piedi a gambe semipiegate, con due bottigliette d’acqua da mezzo litro in mano, manda i gomiti dietro e distendi le braccia verso dietro (mignolo verso l’alto) per 20 volte per 3 serie, è importante che quando fletti di nuovo le braccia i gomiti rimangano alti.

Fai gli esercizi in sequenza per 3 volte a settimana e vedrai che pian piano le tue braccia si potenzieranno, ma ricorda, prima di iniziare qualsiasi attività sportiva è bene consultarti col tuo medico per valutare con lui il tuo quadro clinico evitando di incorrere in eventuali disturbi. Per avere più idee, clicca sul link sottostante, troverai un circuito di tonificazione delle braccia e potrai seguire le mie indicazioni direttamente dal pc:

Fitness a casa tua, le braccia

Spero di esserti stata utile, continua a seguirci, Giovanna.

 

 

Commenti
CONDIVIDI
Articolo precedenteCome ridurre le cosce?
Articolo successivoPancia piatta, un sogno?
Dottoressa in editoria e giornalismo, collaboro con Melarossa occupandomi della rubrica di moda curvy, con una posta dedicata, della rubrica di bellezza, di quella dei testimonial e della pagina Instagram di Melarossa. Scrivo articoli anche per altre sezioni del sito, insomma scrivo, scrivo e adoro farlo. Mi piace uscire, viaggiare, fare shopping, leggere, bere e mangiar bene, insomma tutto ciò che ruota intorno allo star bene con se stessi e con gli altri.