Home Fitness Scrivi alla personal trainer Stepper

Stepper

CONDIVIDI

Gentile Giovanna, vorrei sapere se per dimagrire è meglio usare lo stepper 15 minuti a velocità bassa (ad es livello 6 su 12) oppure a velocità alta (es livello 9 su 12). Ho questo dubbio perchè a livelli di velocità bassi la resistenza opposta dai pedali è più alta (sono più duri), mentre a livelli più alti la resistenza è più bassa, ma per rimanere in galleggiamento devo “pedalare” di più. In internet ho trovato risposte contrastanti sulla bassa o alta resistenza. Tu cosa mi consiglieresti? Inoltre quale posizione è più consigliata: piegata per sviluppare i glutei o con schiena eretta e addominali contratti? Grazie mille! Anna

Ciao Anna, lo stepper è forse l’ attrezzo più utilizzato nel cardio-fitness soprattutto dalle donne in quanto è informazione diffusa che questo attrezzo faccia lavorare tanto i glutei, in realtà è un macchinario prevalentemente ad impegno cardiovascolare che aiuta la perdita di calorie e di conseguenza di peso (che poi i glutei vengano impegnati nella meccanica del movimento non si discute, ma lo stepper non è come molti pensano una macchina per tonificare i glutei è questa una premessa importante che devo farti). Il mio consiglio è di utilizzare il livello più alto poichè ti costringe a fare un lavoro di galleggiamento in cui aumenterai gli atti respiratori e la frequenza cardiaca e brucerai più calorie in minor tempo. In realtà questo attrezzo dovrebbe riproporre il gesto del salire le scale ma la biomeccanica della salita delle scale è differente (la gamba non tira su il corpo come accade salendo una rampa di scale, bensì è il peso del corpo che fa scendere il supporto dei piedi, mentre sulle scale è la coscia che spinge il corpo in alto al gradino successivo). Il grosso dei praticanti inoltre durante il movimento, appoggia le mani sui supporti laterali ed inclina la schiena in avanti ( per salire le scale non si assume di certo questa postura e utilizzando le braccia come supporto si riduce notevolmente il lavoro di galleggiamento).

Ti consiglio di mantenere una postura completamente verticale con la schiena dritta e gli addominali ben attivi, senti bene la spinta del tallone sul gradino in modo da sollecitare i muscoli della parte posteriore della coscia. Nello Stepper non hai l’impatto con il terreno come potrebbe accadere nel tapis-roulant, non dovresti avere sollecitazioni alle articolazioni, se cosi fosse, significa che stai lavorando male (un errore comune è spingere in dentro le ginocchia), correggiti e riacquista la postura corretta.

Spero di esserti stata utile…continua a seguirci! Giovanna

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteMangiare no-stop!
Articolo successivoIl cibo che allevia
Dottoressa in editoria e giornalismo, collaboro con Melarossa occupandomi della rubrica di moda curvy, con una posta dedicata, della rubrica di bellezza, di quella dei testimonial e della pagina Instagram di Melarossa. Scrivo articoli anche per altre sezioni del sito, insomma scrivo, scrivo e adoro farlo. Mi piace uscire, viaggiare, fare shopping, leggere, bere e mangiar bene, insomma tutto ciò che ruota intorno allo star bene con se stessi e con gli altri.