Home Fitness Scrivi alla personal trainer SOS cellulite

SOS cellulite

CONDIVIDI

Ciao Giovanna,

mi chiamo Beatrice e ho 16 anni…purtroppo ho due problemi che mi affliggono: anche se sono una ragazza giovane ho la cellulite, almeno mi sembra cellulite, non vorrei confonderla con ritenzione idrica, però non ne ho molta…e in più ho le braccia flaccide e le cosce non molto sode…come posso dimagrire sulle braccia e cosce e in più rassodarle? E soprattutto, come faccio a far scomparire la cellulite anche se so che è impossibile? Spero che tu mi sia di aiuto perché mi sta mettendo molto a disagio questa cosa…grazie mille, un bacio!

Risposta

Ciao Beatrice,

la cellulite è un problema che affligge una buona parte della popolazione mondiale, può dipendere da molti fattori quali: una cattiva circolazione, dalle abitudini di vita errate come portare scarpe con il tacco molto alto, indossare abiti stretti, una cattiva alimentazione, la sedentarietà o squilibri ormonali. Per poter migliorare questa situazione hai necessariamente bisogno di:

fare un’attività fisica regolare ad intensità medio-bassa per almeno 3 volte a settimana per una durata di circa 40 minuti, dove l’obiettivo sarà quello di migliorare la circolazione e l’ossigenazione dei tessuti;

idratarti bene con 1,5-2 litri di acqua (e solo acqua) al giorno evitando bibite gassate per aiutare i reni a depurare il corpo dalle impurità e dai prodotti di scarto che ogni giorno assumiamo o produciamo;

curare l’alimentazione evitando alimenti salati e con alto contenuto di grassi: fai almeno 3 pasti al giorno (saltare anche un pasto principale non è la soluzione, anzi metti in crisi il tuo metabolismo).

Per quel che concerne l’attività fisica ti consiglio prima di tutto di mobilizzare il piede con delle circonduzioni della caviglia (dal piede parte la riattivazione circolatoria)e dei sollevamenti sugli avampiedi facendo rullare bene la pianta del piede sul pavimento all’andata e al ritorno del movimento.

L’ideale per te è camminare piuttosto che correre per ridurre al minimo i microtraumi che la corsa produce sulle cellule già di per se necrotiche e sui capillari:

alterna 5 minuti di camminata con 10 affondi walking alternando le gambe, cercando di non superare con il ginocchio anteriore la punta del piede, spingendo bene con il tallone a terra e mantenendo il busto dritto;

di nuovo 5 minuti di camminata e poi fai 20 squats, mantenendo il busto dritto e piegando le gambe cercando di non superare con le ginocchia la punta dei piedi;

5 minuti di camminata e fai 30 addominali, sdraiata a terra gambe piegate, pianta dei piedi a terra, mani dietro la nuca, solleva le scapole da terra espirando per poi tornare a terra inspirando;

5 minuti di camminata e fai 10 piegamenti a terra delle braccia, mani leggermente più larghe delle spalle, mantieni l’allineamento del corpo con le gambe e piega le braccia fino a toccare a terra con il petto, se non ce la fai a mantenere l’allineamento del corpo con le gambe puoi mettere le ginocchia a terra e mantenere l’allineamento del corpo con le cosce, stringendo i glutei e attivando gli addominali.

Per un paio di settimane fai questo interval training, man mano che ti sentirai allenata, ripeti tutto la serie dall’inizio arrivando a 40 minuti di camminata intervallati da esercizi di tonificazione.

Ricordandoti che è buona norma praticare una completa visita medico-sportiva prima di iniziare una costante attività fisica per evitare di incorrere nei potenziali rischi che la pratica sportiva può indurre, ti auguro buon lavoro….

Giovanna

Commenti
CONDIVIDI
Sono una giornalista specializzata in produzione di contenuti sui media digitali e tradizionali, content e social media marketing. All'interno di Melarossa mi occupo soprattutto di pianificazione editoriale e coordinamento redazionale.