Home Fitness Scrivi alla personal trainer Giro vita da modella

Giro vita da modella

CONDIVIDI

Salve, ho 18 anni e faccio la modella, ma mi è stato chiesto da un’agenzia di perdere alcuni centimetri sui fianchi/girovita e per questo sono andata da 2 personal training che mi hanno suggerito due modi di allenamento completamente diversi. Avrei bisogno di sapere a chi mi devo affidare per raggiungere il mio obiettivo! Uno mi ha detto che per dimagrire in quella zona non bisogna fare degli esercizi precisi perchè si rischia di ingrossarla ma si può solo fare una dieta, mentre l’ altro mi ha fatto fare degli addominali laterali e torsioni. Alessia

Cara Alessia, devo dar ragione ad entrambi i trainer, ora ti spiego come funziona il dimagrimento e poi darò a te la scelta di sul trainer che più ti da fiducia. Prima di tutto ti dico che il dimagrimento localizzato è molto difficile da ottenere, il serbatoio da dove si attingono i grassi durante l’allenamento purtroppo non è lo stesso da cui si accumulano, ciò vuol dire che facendo una dieta e l’allenamento, dimagrirai gambe seno viso e per ultimi i tuoi famigerati fianchi che sono il tuo punto di accumulo di grassi. Purtroppo a mio parere dovresti perdere troppo peso per ridurre i fianchi e credo che tu da modella, sia già abbastanza magra. Lavorando sugli adominali obliqui poi, puoi assottigliare il punto vita, ma il rischio è che allenando esclusivamente i muscoli addominali obliqui, si causa una eccessiva ipertrofia degli stessi che si traduce in un incremento del volume muscolare con conseguente effetto contrario a quello sperato.I o mi concentrerei non soltanto sugli obliqui, l’addome è formato dall’insieme di più muscoli che vanno opportunamente allenati e, per ottenere i migliori risultati in termini di riduzione del punto vita, occorre allenare tutti i muscoli che compongono la cintura addominale (retto, traverso, obliqui, lombari, quadrati dei lombi ecc.), con un’attenzione particolare al traverso dell’addome la cui funzione principale è proprio quella di contenere i visceri e stringere la vita. Per allenare il trasverso occorre una grande capacità di reclutamento cosciente delle fibre muscolari, è importante che tu percepisca la sua contrazione eseguendo gli esercizi in modo lento e controllato, espirando con forza durante la contrazione degli addominali e curando al massimo l’secuzione del movimento. Il pilates è l’attivita’ che più ti insegna tutto ciò e che ti aiuta a lavorare sulla muscolatura profonda senza aumento di masse muscolari.

Spero di esserti stata utile e di averti dato gli strumenti adatti a capire chi dei trainer scegliere, continua a seguirci…Giovanna

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteDomanda sulle verdure
Articolo successivoSostituzione pesce
Dottoressa in editoria e giornalismo, collaboro con Melarossa occupandomi della rubrica di moda curvy, con una posta dedicata, della rubrica di bellezza, di quella dei testimonial e della pagina Instagram di Melarossa. Scrivo articoli anche per altre sezioni del sito, insomma scrivo, scrivo e adoro farlo. Mi piace uscire, viaggiare, fare shopping, leggere, bere e mangiar bene, insomma tutto ciò che ruota intorno allo star bene con se stessi e con gli altri.