Home Fitness Scrivi alla personal trainer In acqua per le anche

In acqua per le anche

CONDIVIDI

Buongiorno Giovanna, mi sono appena iscritta a Melarossa ed entro subito con un problema per quanto riguarda l’attività fisica. Mi hanno prospettato un intervento di protesi all’anca, ma prima devo dimagrire il più possibile (peso 90,2 kg). Dovendo affiancare ad una dieta la ginnastica, l’ortopedico mi ha consigliato esercizi in scarico. Ho scoperto che il nuoto e la cyclette non mi danno problemi di dolore all’anca. Vorrei avere un tuo consiglio per poter affrontare meglio la dieta e, se possibile, anche qualche esercizio da fare in piscina. Camminare è per me faticoso e poi il giorno dopo sono costretta a stare a riposo per il recupero.

Grazie molte! Monica

Risposta:

Ciao Monica, perdere peso in eccesso prima di un’ intervento di protesi è molto importante, poiché il sovrappeso è un reale fattore di rischio per le pratiche chirurgiche e prolunga i tempi di riabilitazione e di convalescenza. E’ fondamentale anche mantenere il tono della coscia affinché la riabilitazione post intervento sia più veloce: per questo fare esercizi in acqua è utilissimo, dal momento che sono in scarico e in assenza di gravità. L’acqua ha numerosi benefici: riesce ad unire un effetto drenante ad un’azione di tonificante, non ti fa percepire troppo la fatica e qualsiasi impatto con il terreno non accentuerà il tuo problema all’ anca: potrai saltare e correre senza infiammare di più l’articolazione. Se pedalare come mi hai scritto non ti da dolore, prova a farlo in acqua con l’aiuto di un tubo galleggiante: seduta con il tubo tra le gambe in galleggiamento, tieni entrambe le mani sul tubo e pedala con le gambe come se fossi su una bike pensando di mandare ben avanti il tallone facendo una falcata profonda, pedalando per una decina di minuti. Metti il tubo dietro la schiena in posizione supina, batti le gambe dorso e fai 4/5 vasche solo di gambe. Metti il tubo sotto un piede mentre l’altro piede è in appoggio sul pavimento, raccogli al petto la gamba con il tubo e poi distendila nuovamente, 30 ripetizioni per gamba. Sempre con il tubo sotto un piede, fai delle aperture della gamba con il tubo per poi riunirla di nuovo (le aperture devono essere piccole poiché il tubo, essendo un galleggiante, ti porterebbe la gamba troppo in alto e non riusciresti più a riportarla in riunita), 50 ripetizioni per gamba. Questi sono solo alcuni degli innumerevoli esercizi che puoi fare in acqua! Il mio consiglio è quello di farti seguire da un professionista del settore, in modo che i tuoi esercizi saranno funzionali e senza errori.

Continua a seguirci…Giovanna

 

 

 

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteQuando come e perchè allenarsi
Articolo successivoBuonanotte metabolismo!
Sono nata in Francia ma vivo in Italia da 20 anni. Prima di diventare pubblicista, ho fatto l’insegnante di sport (ISEF) in Francia e l’attrice per 10 anni. Appassionata di salute e benessere, collaboro per Melarossa da 5 anni, scrivo soprattutto di fitness e gestisco la pagina Facebook. Mi piace molto il mio lavoro perché è molto creativo e abbiamo molti rapporti con gli utenti a cui cerchiamo di dare una mano per rimanere sempre positivi durante il loro percorso.