Home Fitness Scrivi alla personal trainer Allenarsi? Sì ma con moderazione

Allenarsi? Sì ma con moderazione

CONDIVIDI

Ciao Giovanna, ho 22 anni, sono alta 1,73 e peso 70 kg. Sono sempre stata una persona sportiva ma da 1 anno e mezzo ho iniziato a fare più sul serio, facendo corsa e palestra e mettendo su un po’ di muscoli, ma ancora nascosti dal grasso in eccesso. Il mio obbiettivo è dare una svolta al mio corpo e renderlo sportivo, asciutto e muscoloso quanto basta. Inoltre noto dei grandi benefici nella concentrazione per lo studio universitario dopo aver fatto sport. Cerco di seguire una dieta equilibrata di 1500 kcal circa (assegnatami da una nutrizionista 2 anni fa divisa in 90 kcal di protidi, 180 kcal di glucidi, 45 di lipidi). Vorrei sapere come e quanto allenarmi ogni giorno, in particolare quanta attività AEROBICA e quanta ANAEROBICA fare.

Nella settimana appena trascorsa ho fatto:

Lunedì: (palestra) 60min lezione di gruppo BodyPump + allenamento con pesi per gambe

Martedì: 7 km corsa a 5.40 km/h circa

Mercoledì: (palestra) 45min lezione di Spinning

Giovedì: 7 km corsa

Venerdì: (palestra) 60min lezione di CxWork + allenamento spalle/tricipiti/addominali

Sabato: (palestra) 60min lezione di Pilates + 30min lezione BodyPump + allenamento dorso/bicipiti/addominali

Domenica: 7km corsa

A fine allenamento ero stanca, ma la sera non avevo dolori e non mi sentivo particolarmente distrutta, anzi ero molto motivata. Son riuscita a reggere il ritmo quindi, nn so però se è la via giusta per raggiungere i miei obbiettivi. Il lavoro è distribuito bene? Se c’è da lavorare di più, lo posso fare! Ti ringrazio per tutti i consigli che hai scritto fin’ ora, e anticipatamente per quello che (spero!) darai a me! Silvia.

Risposta

Ciao Silvia, wow!

Non ti risparmi proprio, anzi direi non ti risparmi affatto. Cominciamo dall’inizio: sette giorni di allenamento a settimana sono troppi, non hai recupero, anche l’atleta professionista ha bisogno dei giorni di recupero altrimenti andrà ad instaurare quel meccanismo che prende il nome di superallenamento, ovvero un allenamento sbagliato che, invece di portarti risultati, ti può a lungo andare creare danni. E’ durante la fase di recupero che il corpo mette in atto tutti quei meccanismi riparatori che permettono di avere miglioramento, sia di prestazione che estetico. Analizziamo la tua settimana:

Lunedi : se fai già un’ ora di Body Pump in cui si lavorano molto le gambe con squats e affondi, perché dopo continui a lavorarle nella stessa giornata di allenamento? Io ti consiglierei di mettere la corsa (dopo il lavoro anaerobico del Pump l’allenamento aerobico ti permetterà di smaltire prima l’acido lattico).

Martedì : recupero

Mercoledì : Spinning

Giovedì : io farei l’allenamento della parte superiore del corpo e addominali (che fai di solito il venerdì) e abbinerei la corsa

Venerdì : Cx work

Sabato : Pilates (e può esser considerato recupero)

Domenica : corsa (ma non tutte le domeniche, una si e una no)

Questo è il mio consiglio da trainer, un allenamento più equilibrato che se abbinato ad un corretto piano alimentare, ti darà buoni risultati. Non c’è una regola di quanto lavoro aerobico o anaerobico devi fare, dipende dal tuo goal: se il tuo obiettivo è dimagrire e tenerti tonica, allora devi fare entrambi gli allenamenti, ma sempre con giudizio e i giusti recuperi. Lo so che a volte si vuole tutto e subito, ma il nostro organismo è una macchina perfetta e se non viene stimolata nel giusto modo prima o poi si inceppa. Spero di esserti stata utile.

Continua a seguirci…Giovanna

Commenti
CONDIVIDI
Articolo precedenteSpremuta di mela
Articolo successivoMi piaccio ma faccio la dieta
Dottoressa in editoria e giornalismo, collaboro con Melarossa occupandomi della rubrica di moda curvy, con una posta dedicata, della rubrica di bellezza, di quella dei testimonial e della pagina Instagram di Melarossa. Scrivo articoli anche per altre sezioni del sito, insomma scrivo, scrivo e adoro farlo. Mi piace uscire, viaggiare, fare shopping, leggere, bere e mangiar bene, insomma tutto ciò che ruota intorno allo star bene con se stessi e con gli altri.