Home Fitness Scrivi alla personal trainer Allenamento cardio

Allenamento cardio

CONDIVIDI

Salve!
Sto abbinando alla dieta l'attività fisica in palestra.
Premetto che da ex giocatrice di pallavolo e amante dell'aerobica e dello step coreografico, fare allenamento con le macchine e i pesi mi annoia da morire (e questo ha spesso influito nel mio abbandonare o andare di rado in palestra). Come dicevo ho cominciato a fare attività aerobica: 75 minuti di cardio suddivisi in blocchi di 15 con questa sequenza di macchine,  ellittica, tapis(camminata veloce, la corsa mi fa troppo male alla schiena), cyclette, ellittica, cyclette, seguiti poi da 15 minuti di esercizi per rafforzare gli addominali. Lei come vede questo programma di allenamento? Farebbe qualche variazione o aggiunta?
Grazie mille,
Rita

Risposta

Salve Rita,
premesso che ogni variazione degli esercizi ha una valenza ENORMEMENTE più importante rispetto alla routine, devo dirti che farei qualche variazione al tuo programma. Primo: i tuoi dolori alla schiena duante la corsa potrebbero dipendere dal fatto che non alleni la muscolatura della schiena, anzi, fai solamente gli addominali con la conseguenza di indebolire la schiena e rafforzare  solo la catena anteriore. Secondo: se il tuo goal  è dimagrire, non basta fare solo addominali e  uccidersi di cardio (e pensa che l’esercizio cardio migliore per poter dimagrire è proprio la corsa). Il mio consiglio è quello di variare il più possibile gli esercizi senza standardizzare i giorni di allenamento, intervallando i blocchi cardio con degli esercizi di muscolazione con bassi carichi, lavorando TUTTI i distretti muscolari al fine di trasformare grasso in muscolo e velocizzare il metabolismo. Rinforza inoltre la muscolatura della schiena con delle estensioni da prona ricercando l'allungamento in avanti senza mandare in compressione la zona lombare e quando ti sentirai pronta inizia a correre, prima per qualche minuto intervallato dalla camminata veloce, poi man mano riduci il tempo di camminata e corri per piu' minuti. Alla fine di ogni sessione di allenamento esegui lo stretching dei distretti muscolari coinvolti e soprattutto della zona lombare.
Buon divertimento!

Giovanna

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteRecupero dopo frattura
Articolo successivo6 cose disgustose che mangi senza saperlo
Sono una giornalista specializzata in produzione di contenuti sui media digitali e tradizionali, content e social media marketing. All'interno di Melarossa mi occupo soprattutto di pianificazione editoriale e coordinamento redazionale.