Home Dieta PsicoDritte Dieta personalizzata: dimagrire in armonia

Dieta personalizzata: dimagrire in armonia

CONDIVIDI
dieta personalizzata per dimagrire in armonia

Affrontare la dieta nel modo giusto per dimagrire in armonia e in modo sano si può! La parola dieta, nell'immaginario collettivo, è sinonimo di sacrificio, privazione, fame. Forse per questo molti di noi, quando si accorgono di avere dei chili di troppo, cercano subito una scorciatoia, una dieta intensiva e breve che permetta loro di ottenere in poco tempo l’agognata perdita di peso.

Se si accende la televisione, o si sfoglia una rivista, l’occhio fa subito lo zoom su corpi perfetti, magri, eleganti e sui partner di quei corpi, calciatori, politici, attori, belli, vincenti e in adorazione di quelle curve che si alternano alla giusta magrezza.

È normale desiderare di dimagrire velocemente, nel giro di pochi giorni, o se si potesse di poche ore! Facile, quindi, rimanere affascinati da quei regimi alimentari controllati che propongono una sorta di digiuno in cambio però di risultati immediati. Chi di noi non è mai stato incuriosito da diete a base di bevande, di soli vegetali o di sole proteine?

L'effetto yo-yo

E chi, dopo aver sperimentato un simile calvario ed essere in effetti dimagrito, ha subito recuperato i chili persi? Questo avviene perché simili esperienze possono essere affrontate solo per un periodo limitato di tempo ed è impensabile farlo per sempre.

Una persona abituata a mangiare di tutto, facilmente abbandona una simile vita di stenti e torna alle abitudini precedenti.

Per dimagrire in armonia non pensare di essere a dieta

La verità è che già sapere di doversi attenere ad una dieta che prevede delle restrizioni rigide, mette la persona in una condizione psicologica tutt'altro che positiva: il solo sapere di essere a dieta fa venire voglia di mangiare cibi proibiti e molto calorici! Ma la soluzione c’è e, armato di pazienza e forza di volontà, ognuno di noi può metterla in pratica e dimagrire in armonia.

Bisogna innanzitutto imparare a pensare alla dieta non come ad un periodo di sacrificio, ma come ad uno stile di vita corretto e bilanciato da seguire sempre, che se da un lato fornisce al nostro organismo tutte le sostanze nutritive per affrontare la vita di ogni giorno, dall’altro deve essere vario e gustoso anche per soddisfare il piacere di chi la segue.

Ogni individuo poi deve scegliere il regime alimentare più adatto alla propria vita, più o meno sedentaria, all’età, alle condizioni di salute.

Nessun cibo vietato

Quindi inutile seguire diete che sono uguali per tutti: la dieta deve essere personalizzata e deve rispettare, oltre ai gusti di chi la segue, anche le proprie esigenze fisiche e psicologiche. E proprio l’aspetto psicologico è quello a cui bisogna prestare più attenzione: è sbagliato negarsi ciò che ci piace, più si cerca di restringere ciò che si può mangiare più non si riuscirà a farlo e dopo un periodo di privazione si mangerà in eccesso.

Nella nostra mente, non dovrebbe esistere un cibo vietato: stare a dieta non vuol dire che non si mangerà mai più cioccolata, dolci o pizza, significa disporne in quantità moderate e mangiarli quando si ha fame per il piacere di farlo.

Bisogna pensare che si potrà avere un pezzetto di cioccolata ogni volta che si avrà voglia di mangiarne, quindi non c’è bisogno di privarsene per poi ingurgitarne una tavoletta intera quando si perde il controllo e si trasgredisce.

Se poi una volta, o anche due, si dovesse cadere in tentazione e sgarrare, mangiare quando non è previsto, o quando non si ha fame, ma solo per stress, solitudine, nervosismo, non dobbiamo farci prendere dai sensi di colpa, che portano solo altro stress e altro appetito.

Bisogna pensare che come tutte le cose che si stanno imparando, anche nella dieta ci possono essere delle défaillances, dei momenti di difficoltà, ma è più che normale. Un bambino che impara a camminare o ad andare in bicicletta cadrà sicuramente, ma poi si rialzerà e ricomincerà e senza accorgersene starà già correndo!

Attività fisica, la giusta alleata

Lo sport, in questo quadro, può diventare un alleato per scaricare la tensione e per imparare a prendersi cura del proprio corpo al di là dell’alimentazione.

Fare sport insieme ad un amico può anche diventare un’abitudine sana per passare del tempo insieme invece che darsi appuntamento sempre davanti ad una cena o ad un aperitivo.

Se ti vuoi bene stare a dieta è più facile

In ultimo, ma forse ne avremmo dovuto parlare all’inizio, per non vedere la dieta come un momento difficile da superare, ma che porterà alla realizzazione personale, bisognerebbe imparare a volersi bene da subito, anche quando i chili di troppo ci provocano insicurezza e poca stima di noi stessi.

Oltre a praticare sport, bisognerebbe prendere l’abitudine di coccolarsi, facendosi un massaggio per esempio, usando creme per il corpo che ci aiutino a conoscere il nostro corpo, comprandosi un vestito che valorizzi il nostro fisico, senza aspettare di dimagrire per indossarlo, cambiando taglio di capelli, trucco, in modo da valorizzare i nostri punti di forza prima e durante la dieta e non vederlo come un obiettivo successivo al dimagrimento.

In questo modo sarà facile dimagrire in armonia e seguire un regime alimentare controllato diventerà solo uno dei vari aspetti della tua nuova vita, sana, piena ed incentrata su di te e non soltanto sul cibo!

Commenti