Home Dieta I testimonial siamo noi “Ho perso 8 chili e ho ripreso ad amarmi”

“Ho perso 8 chili e ho ripreso ad amarmi”

CONDIVIDI
Gessica dopo la dieta

Grazie a Melarossa ha riscoperto il piacere di vestirsi invece di coprirsi. Energica, dinamica, appassionata di sport eppure un po’ “cicciottina” perchè robusta di costituzione, come la mamma! Per questo, complice un fastidioso problema di salute alle ginocchia, Gessica, impiegata 33enne della provincia di Rimini, ha deciso di dimagrire un po’ e ha iniziato la dieta Melarossa, che in 4 mesi  e mezzo le ha fatto perdere 8 chili.

L’obiettivo finale non è ancora raggiunto perchè Gessica, che ora pesa 68 chili, punta ai 65, ma grazie a Melarossa e al nuovo equilibrio in tavola che la dieta le ha regalato è sicura di farcela! Con entusiasmo ci ha raccontato la sua esperienza con Melarossa.

Gessica, perchè hai deciso di metterti a dieta?
Soprattutto per problemi di salute: mi è stato diagnosticato un principio di condropatia alle ginocchia che prima mi dava problemi solo quando facevo sport, ma che poi ha iniziato a crearmi difficoltà anche nella vita quotidiana, per esempio quando salivo le scale, quindi ho deciso di provare a dimagrire un po’ per dare sollievo alle mie ginocchia, oltre che, naturalmente, per vedermi un po’ più in forma.

Come mai avevi qualche chilo di troppo?
Sono sempre stata una buona forchetta, mi piace proprio mangiare! Per fortuna sono anche un’appassionata di sport, pratico mountain bike, vado in palestra, mi piace andare in moto, d’inverno faccio snowboard, sono una persona dinamica, non sto certo a casa a fare la calza, quindi ho un fisico piuttosto muscoloso, però di costituzione sono comunque robusta, ho preso da mia madre, alta 1,72 m ma bella cicciottina! Fin quando sei ragazzina basta fare un po’ di sport per mantenersi in forma, ma una volta superati i 30 anni il metabolismo non è inchiodato… di più! Quindi lo sport da solo non basta!

Quanti chili sei riuscita a perdere con Melarossa?
Fino ad ora 8. Quando ho iniziato la dieta, ad aprile, pesavo 76 chili e sono arrivata a 68. In realtà vorrei scendere ancora, il mio obiettivo peso è 65, ma adesso sono un po’ bloccata, questi ultimi 3 chili non riesco a mandarli giù, le sto provando tutte! L’unica soluzione è farmi a fette! Però non voglio mollare, ci tengo troppo ad arrivare al traguardo!

Cosa ti piace di più di questa dieta?
Il fatto che sia una dieta equilibrata, che non esclude niente, in cui mangi davvero di tutto. Se penso che ci sono diete a pagamento in cui ti fanno mangiare solo proteine!
Poi è comodo che per prepararti i pasti tu non debba passare una giornata intera in cucina. A me piace cucinare ma il tempo è quello che è, se devi cucinare per ore diventa complicato! Io convivo, oltre a lavorare devo occuparmi della casa e della spesa, in più ho una grande passione per gli animali, aiuto gli amici ad accudirli quando sono in vacanza, quindi non riesco a trovare molto tempo per cucinare! Per fortuna con Melarossa è molto facile, quando hai il pesce gli dai una scottata e via, le verdure grigliate sono velocissime da preparare. Il piatto più impegnativo è il minestrone, ma alla fine non ti porta via più di mezz’ora!

Di quante calorie è la tua dieta? Hai richiesto la dieta panino o la standard?
Le calorie mi cambiano spesso, questa settimana per esempio ne ho 1500. Ho chiesto la dieta panino perchè ho un lavoro che mi porta a viaggiare piuttosto frequentemente, e quando non viaggio mangio comunque in ufficio, quindi il panino è più pratico.

E’ la prima dieta che segui?
No, ho provato altre diete che mollavo sempre dopo un mese perchè mi costringevano a pesare anche le foglie di insalata! E’ assurdo! Se ho fame e a pranzo ho l’insalata voglio mangiare quella che mi va, magari scondita, ma senza dovermi limitare. E anche le carote… se voglio sgranocchiarmi una carota in più che problema c’è?
Poi, quando avevo la settimana della pesata, mi faceva venire l’ansia andare dal dietologo e sentirmi dire: “Allora, vediamo quanto sei dimagrita!”

Invece la faccina di Melarossa non fa così paura…
No, anche se ad essere sincera la prima settimana con Melarossa mi è apparsa la faccina triste e all’inizio non capivo perchè, visto che avevo perso 3 chili! Poi ho capito: ero dimagrita troppo!

Che rapporto hai con la bilancia? Ti pesi spesso?
In verità sì, mi peso tutti i giorni, più che altro per monitorare i cambiamenti legati al ciclo mestruale o controllare se ho più o meno ritenzione idrica, magari nei giorni in cui mi sento più gonfia. Però la verifica peso vera e propria la faccio una volta alla settimana, come suggerisce Melarossa.

C’è stato un momento particolarmente difficile durante la dieta?
Sì, l’inizio: ho patito una fame assurda! Avevo i crampi allo stomaco e nonostante mangiassi spesso non vedevo l’ora che arrivasse lo spuntino per mangiare la frutta! Ma si è trattato delle prime 2-3 settimane, poi mi sono abituata e lo spuntino ho iniziato a farlo perchè la dieta lo prevede, non più per placare i morsi della fame.

Qual è il cibo che ti manca di più?
La cioccolata!

Riesci a farne a meno o qualche volta ti lasci tentare?
Sono sincera: spesso, se durante il giorno faccio sport, la sera mi concedo un micro cornetto di gelato… di quelli piccoli, che in genere si mangiano in un solo boccone, ma io riesco a dargli 5  mini morsi per farli durare di più! Comunque queste voglie mi vengono soprattutto nel periodo premestruale, altrimenti negli altri giorni vivo bene con quello che mangio. Melarossa è una dieta che non richiede tanti sacrifici.

Gli amici  ti sostengono in questo percorso?
Amici e colleghi sì e no. La mia migliore amica naturalmente è dalla mia parte, invece un’altra amica, che è anche una collega, mi dice sempre “Ti stai rovinando, sei debole perchè non mangi abbastanza”. Ma non è colpa della dieta, è colpa del caldo: con 35 gradi come si fa a non essere deboli?

E il fidanzato?
Purtroppo anche il moroso, Michele, non mi incoraggia, è contrario alla dieta, mi dice sempre che sono fissata, che esagero. A volte mi guarda e mi chiede: “L’altra Gessica dove l’hai messa?

Vorrebbe che facessi sport invece di stare a dieta, io gli rispondo che se faccio sport consumo di più e mi viene anche più fame, quindi serve una combinazione tra sport e dieta.

Comunque ho capito che in realtà il problema non è la dieta ma la sua gelosia: più una è cicciottina più gli altri uomini non la guardano! In effetti prima di dimagrire mi vergognavo dei “prosciutti”, ora mi sento più a mio agio quindi mi metto i pantaloncini, sono più serena, sto meglio con me stessa… diciamo che prima invece di vestirmi mi coprivo, ora mi vesto! Ed essendo passata ad una taglia 46-44 riesco anche a trovare qualcosa di più femminile.

Il problema è anche che quando cucino non cucino per due, lui mangia quello che mangio io, e allora a volte si lamenta:  “Manca il sale! Non c’è olio!”

Comunque, gelosia a parte, in realtà è contento per me ed è il primo a dirmi “Come stai bene!” vedendomi più in forma!

Fidanzato a parte, qual è il complimento più bello che hai ricevuto?
Quelli dei miei colleghi che mi vedono tutti i giorni e mi dicono “Ma stai dimagrendo? Hai proprio cambiato fisionomia!” Il mio capo mi chiama addirittura “secca”! Poi, fa piacere anche la gente che per strada si gira a guardarti!

Hai festeggiato il primo chilo perso?

Più che festeggiare mi sono caricata, mi dicevo che ero stata brava, che non avevo mai sgarrato, questo risultato mi ha dato la forza per andare avanti. Ho dovuto anche ricomprare quasi tutti i vestiti, non come premio ma perchè mi stavano tutti grandi, a parte qualche capo che prima mi andava un po’ stretto e adesso mi va bene…Un paio di pantaloni vecchi, di prima della dieta, li conservo ancora in un cassetto, un po’ per scaramanzia, un po’ per ricordarmi di com’ero.

Una volta raggiunto il tuo obiettivo peso continuerai a seguire i principi di Melarossa?
Dopo farò il mantenimento: ho capito che quando segui una dieta è importante continuare a mangiare con responsabilità anche una volta perso peso, non puoi cominciare a mangiare trippa e fagioli! O meglio, ogni tanto va bene farlo, però nella vita di ogni giorno bisogna cercare di seguire un’alimentazione equilibrata. In questo so che sarò coerente e sono certa che starò bene anche con il mantenimento, se sto bene ora! Del resto, l’alimentazione deve servire a nutrire il corpo, non l’anima, non bisogna sfogare ansie e stress sul cibo come purtroppo succede a molte persone: questo ce l’ho chiaro in mente.

La dieta ha cambiato le tue abitudini a tavola? Ti ha insegnato a mangiare in modo più equilibrato?
Assolutamente sì. Sono contenta per i risultati che sono riuscita ad ottenere, ma soprattutto per aver imparato a mangiare, e a mangiare con più gusto! Prima mi sentivo una fogna, esageravo con i  carboidrati, mangiavo sempre toast e pizza, non avevo neanche voglia di cucinare.  Adesso mi sono resa conto che apprezzo di più il cibo, sono più cosciente di quello che mangio, ho scoperto cibi che prima mangiavo di rado, come i legumi…certo sono ancora una buona forchetta, mi piace uscire, mangiare fuori, ma non sono una dipendente dal cibo, con voi ho imparato a non esserlo.
Anche i 6 pasti al giorno ho iniziato a farli grazie a voi: prima per esempio mangiavo la frutta solo la mattina oppure subito dopo cena, e magari mi gonfiava un po’, adesso invece la mangio a distanza dai pasti e mi dà meno fastidio.

Consiglieresti Melarossa agli amici?
Sì, la consiglio spesso, l’ho segnalata anche alla mia collega per il marito e alla mamma del mio moroso: si trovano bene, sono contenti! Quando posso vi faccio pubblicità perchè lo meritate!

Tiziana Landi

Commenti
CONDIVIDI
Sono una giornalista specializzata in produzione di contenuti sui media digitali e tradizionali, content e social media marketing. All'interno di Melarossa mi occupo soprattutto di pianificazione editoriale e coordinamento redazionale.