Home Dieta Scrivi alla psicologa Violenta smania di cibo

Violenta smania di cibo

CONDIVIDI

 

Mi piace mantenere un regime alimentare corretto e sano, ma ogni due-tre giorni mi viene lo “sbrano” e allora divoro tutto quanto possibile fino a star male…. non mi sembra ci sia un motivo correlato se non una terribile golosità incontrollabile! Ho questo problema da circa 7 anni.

Cara Enrica,
quello che chiami “sbrano” (mi hai fatto morire dal ridere) in realtà risponde ad un bisogno impulsivo e violento di mangiare determinati cibi che si chiama “smania di cibo” e che puoi imparare a controllare.
Sarebbe importante sapere se queste a abbuffate ogni 2-3 giorni, seguono meccanismi di compenso come vomito o sport eccessivo, oppure no, e anche comprendere cosa ti muove a questo comportamento frequente e controproducente per la tua salute, perchè potrebbe configurarsi il quadro del Disturbo da Alimentazione Incontrollata che richiede un trattamento psicoterapeutico. La golosità non basta a spiegarne le motivazioni (non arriveresti a mangiare fino a star male).
Prova ad individuare, ogni volta che ti succede, il tuo stato d’animo di quel momento e i pensieri che ti passano per la testa… è il punto di partenza per iniziare a mettere un freno. L’ipotesi che faccio è che in risposta ad un disagio interiore (frustrazione, rabbia, ansia etc etc), magari di cui non sei neanche del tutto consapevole, cerchi conforto nel cibo, senza riuscire, però a fermarti in tempo.
Indaga dentro di te e cerca qual è il vero punto di partenza delle tue abbuffate.
Intanto ti sarà utile sapere cosa fare quando la smania di cibo arriva:
innanzitutto, aspettare che una smania di cibo passi aumenta la tua capacità di tollerarla e accresce la tua fiducia di riuscirci a farlo nel tempo. Le smanie di cibo iniziano a diminuire nel momento in cui decidi che NON hai assolutamente intenzione di trasgredire la dieta. Aumentano, invece, quando sei indecisa se mangiare oppure no. Tieni presente che la smania di cibo dura al massimo 5-10 minuti, per cui, resisti per quel tempo, tenendoti occupata in qualcosa di piacevole, e passerà. Se torna dopo un po’, comportati allo stesso modo, e così tutte le volte che se ne affaccia una, e pian piano ne verranno sempre meno e più gestibili.
Buon lavoro!

Un caro saluto
Floriana Ventura

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteDeterminata ma non con la dieta
Articolo successivoProva le sfiziose ricette delle nostre utenti
Dottoressa in editoria e giornalismo, collaboro con Melarossa occupandomi della rubrica di moda curvy, con una posta dedicata, della rubrica di bellezza, di quella dei testimonial e della pagina Instagram di Melarossa. Scrivo articoli anche per altre sezioni del sito, insomma scrivo, scrivo e adoro farlo. Mi piace uscire, viaggiare, fare shopping, leggere, bere e mangiar bene, insomma tutto ciò che ruota intorno allo star bene con se stessi e con gli altri.