Home Dieta Scrivi alla psicologa Una richiesta d’aiuto

Una richiesta d’aiuto

CONDIVIDI

Una melarossina chiede aiuto alla psicologa perchè non sta bene e soffre molto.

Non riesco a stare a dieta dopo tanti tentativi. Sono vedova da tre mesi e mezzo, ho perso un grande amore, un grande compagno di vita. Mi curo per ansia depressiva da quando avevo 29 anni, ora ne ho 64 e vorrei vivere meglio. Sono spesso agitata e in precedenza ho sofferto di attacchi di panico e fobie, insomma non potevo andare né sui ponti né in altezze, perché io cadeva di sotto e mi dovevo stringere forte alla maniglia della macchina. Insomma un inferno. Da qualche anno con terapia medica nuova sto meglio ma, non posso affrontare alcune strade. Ho fatto training autogeno, psicoterapia cognitivo comportamentale ma, non ne sono uscita fuori. Adesso con il grande dispiacere di mio marito sto sempre a piangere, a disperarmi soffrire molto. La prego dottoressa se può far qualcosa per me.

Cara Melarossina,
mi dispiace non poterti chiamare per nome ma non ti sei firmata…
Purtroppo dalle tue parole non è chiara la tua richiesta di aiuto, se sia per riuscire a dimagrire, per gli attacchi di panico e per il lutto che stai affrontando.
Proverò io a dare un ordine alla tua sofferenza: credo che il problema del dimagrimento in questo momento della tua vita vada messo da parte, per un po’, in modo che tu possa dare priorità ad altri aspetti. Ora tutte le tue energie è bene che vengano spese per elaborare la perdita di tuo marito, soprattutto perchè sei stata soggetta a precedenti episodi di ansia e depressione.

Il mio suggerimento è quello, innanzitutto, di farti aiutare con un sostegno farmacologico che può prescriverti anche il tuo medico di base, un lieve ansiolitico/antidepressivo sarà molto utile nei momenti più duri dell’elaborazione del tuo lutto, del quale potrai poi gradualmente scalare il dosaggio fino ad eliminarlo del tutto. Così il tuo umore sarà migliore e anche il pianto si ridurrà. Nel frattempo, cara, è della massima importanza che tu ti circondi delle persone che ti vogliono bene, che esca, che faccia delle attività piacevoli, che ti aiutino a sconfiggere la passività che potrebbe colpirti e che può essere pericolosa. Vedrai, seguendo queste indicazioni, tra qualche mese inizierai a star meglio, alzerai la testa e riuscirai a guardare al futuro con maggior benevolenza… e allora sì che potrai pensare di perdere qualche chilo.

Ma per ora aspettiamo!
Un caro in bocca al lupo

Commenti
CONDIVIDI
Articolo precedente“Ho perso 29 kg e faccio shopping con le amiche”
Articolo successivoDieta e insuccessi
Dottoressa in editoria e giornalismo, collaboro con Melarossa occupandomi della rubrica di moda curvy, con una posta dedicata, della rubrica di bellezza, di quella dei testimonial e della pagina Instagram di Melarossa. Scrivo articoli anche per altre sezioni del sito, insomma scrivo, scrivo e adoro farlo. Mi piace uscire, viaggiare, fare shopping, leggere, bere e mangiar bene, insomma tutto ciò che ruota intorno allo star bene con se stessi e con gli altri.