Home Dieta Scrivi alla psicologa Storia a distanza

Storia a distanza

CONDIVIDI

Salve, ho 19 anni e assolutamente bisogno di un suo consiglio, perché non è di parte e vede le cose obiettivamente.
A giugno dell’anno scorso ho conosciuto su internet un ragazzo, il problema è che abitiamo lontani (Brescia/ Roma), lui era gentile così ho deciso di provarci. Ci siamo sentiti e visti via webcam fino a dicembre. Era diventata una cosa abbastanza seria per entrambi.
A settembre sarebbe dovuto venire a trovarmi ma poi a causa di miei problemi personali non è più venito. Tutto è andato bene fino a pochi giorni prima di capodanno, festa che avremmo dovuto trascorrere insieme. Pochi giorni prima lui non si è più fatto sentire per due mesi. Sparito nel nulla. (Mia madre dice che ha avuto un’altra).
Poco tempo fa mi ha riscritto dicendomi che suo papà aveva avuto un infarto e che non riusciva a stare con nessuno e aveva bisgono di tempo. Ho deciso di ridargli una possibilità e ora ci sentiamo ancora. Messaggiamo spesso e minimo una volta al giorno ci sentiamo su Skype. Non so se sto facendo la cosa giusta e sono preoccupata perché non posso “tenerlo controllo” e temo che il tutto vada a finire male e mi faccia soffrire ancora.
Lei cosa pensa?!
Spero di essere stata abbastanza chiara.
Grazie mille. Lina

Cara Lina,
le storie a distanza possono essere molto eccitanti ma anche molto dolorose, soprattutto se si sente il bisogno di “tenere sotto controllo” l’altro. E’ necessario avere buone doti di fiducia per non correre il rischio di star male e costruirsi immaginari che esulano dalla realtà.
Fatta questa premessa, mi preme farti osservare che è quasi un anno che vi “frequentate” a distanza e tutte le volte che si è paventata la possibilità di incontrarvi, in un modo o nell’altro è sfumata.
Due persone che stanno insieme e la cui relazione sta diventatado, come dici tu, “abbastanza seria”, cercano di passare del tempo insieme, di ritagliarsi del tempo per guardarsi negli occhi, stringersi, abbracciarsi… magari sfruttando il weekend, o le feste comandate, se proprio non ci sono altre possibilità..
Lina, il fatto che in quasi un anno non vi siate mai visti, merita quantomeno una riflessione…
Pensaci su e fai le tue valutazioni, sei giovane e puoi fare delle scelte che ti rendano davvero felice e che ti facciano sentire amata e confortata.

In bocca al lupo
Floriana Ventura

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl vogatore
Articolo successivoCibo come droga
Dottoressa in editoria e giornalismo, collaboro con Melarossa occupandomi della rubrica di moda curvy, con una posta dedicata, della rubrica di bellezza, di quella dei testimonial e della pagina Instagram di Melarossa. Scrivo articoli anche per altre sezioni del sito, insomma scrivo, scrivo e adoro farlo. Mi piace uscire, viaggiare, fare shopping, leggere, bere e mangiar bene, insomma tutto ciò che ruota intorno allo star bene con se stessi e con gli altri.