Home Dieta Scrivi alla psicologa Separata in casa, sono in sovrappeso ma voglio riprendermi la mia autostima

Separata in casa, sono in sovrappeso ma voglio riprendermi la mia autostima

CONDIVIDI

Ho veramente bisogno del suo aiuto, sono demoralizzata e disperata perché non riesco a controllarmi pur sapendo di farmi del male e mentre mangio cibi sbagliati, sono cosciente dell'errore. La mia via lavorativa è appagante, quella sentimentale è zero. Sono 7 anni che sono separata in casa e con mio marito ormai siamo fratello e sorella, sono praticamente inesistente come donna e questo lo attribuivo al mio sovrappeso ma poi mi guardo e vedo una bella donna solo un po’ tonda con un bel viso sempre profumata e curata. Come faccio a riprendermi la mia autostima visto che ormai ho solo un rapporto di convivenza invece io voglio rinascere? Grazie, Patrizia

 

Risposta

Cara Patrizia,

leggendo la tua mail mi è venuto sulle labbra un sorriso di tenerezza misto ad uno spirito di rivincita.... Probabilmente è un pensiero tutto mio e solo mio, ma ho voluto rimandartelo perché può essere importante per te.

Mi colpisce molto quando dici "... ma quando mi guardo allo specchio vedo una bella donna solo un po' tonda...", ecco, Patrizia, tu sei questa donna qui, bella, morbida, con un bel viso, curata e profumata e con un lavoro appagante. A volte però si attiva un occhio critico che ti guarda, che dipende, credo (e prendimi col beneficio del dubbio, visto che posso formulare ipotesi solo in base alle poche righe che ho ricevuto), dal sentirti inesistente agli occhi di tuo "marito", dal vivere un rapporto inappropriato per due persone che sarebbero marito e moglie, per cui lo sguardo disattento e disinteressato dell'uomo che vive con te ti fa credere che verresti guardata, o non guardata, cosi da tutti... ma non è cosi! Basta che il tuo occhio si depuri da tutto questo e subito riesci a vederti per quello che sei realmente. I chili non contano, a meno che non siano davvero troppi da mettere in pericolo la tua salute (e anche se fosse questo il caso ti basterebbe perdere il 10% del tuo peso e tutto tornerebbe a posto).

Cara Patrizia penso sia molto importante che tu esca il prima possibile da questa prigione affettiva e psicologica nella quale sei detenuta da 7 anni e che tu esca fuori da questo guscio fintamente protettivo, oggi solo deleterio, e sbocci per la donna che sei e che vorrai essere.

Un grande in bocca al lupo

Commenti