Home Dieta Scrivi alla psicologa Il problema non è cosa mangio, ma l’assenza di attività fisica

Il problema non è cosa mangio, ma l’assenza di attività fisica

CONDIVIDI

Buongiorno,

ho 47 anni, sono alta 155 cm e peso 80 kg. Ho cominciato a ingrassare 12 anni fa dopo aver avuto mio figlio, e 6 anni fa ero tornata a pesare 55 kg (dagli iniziali 80) facendo una dieta di 2 anni con una attività fisica giornaliera. In quei 2 anni ero senza lavoro, e come l’ho ritrovato ho ricominciato ad ingrassare, tornando esattamente al punto di partenza. Il problema non è cosa mangio ma l’attività fisica. Lavoro dalle 8,30 alle 18 e mi servono circa 40 minuti di viaggio per cui arrivo a casa giusto in tempo per stare un po’ con mio figlio prima di cena (cosa di cui non voglio fare a meno visto che, fuorché la sera, non lo posso mai seguire in questa delicata fase di crescita)

Il tempo per fare attività fisica non c’è, o forse non lo vedo. La mattina sono di corsa, a pranzo cerco di mangiare bene, andando da mia mamma che abita più vicino al lavoro, per evitare i panini o le cose pronte. Mi rimane solo il dopo cena, dalle 21 in poi ma a quel punto dopo tutto il giorno di corsa (anche mentale) sono “cotta”. Sono sicuramente insoddisfatta ma in questo momento non so da dove ripartire.

Grazie in anticipo per i suoi consigli, Ivana

 

Risposta

Cara Ivana,

hai ragione, purtroppo i ritmi di vita spesso non facilitano il mantenimento di alcuni impegni e si tende a dare priorità ad alcuni aspetti della vita tralasciandone altri.

Il punto fondamentale, però, è che arrivata a questo peso, si tratta di una importante questione di salute (mettiamo da parte l’estetica per un momento). Sì, perché in questo modo l’organismo fatica molto, il cuore e tutto l’apparato cardiovascolare soffrono, per non parlare dell’impatto negativo su tutto il quadro ormonale. No, bisogna intervenire!

Riparti dalle piccole cose: ti propongo di ritagliare 30 minuti al giorno per fare una camminata a passo sostenuto. Durante la settimana puoi decidere di svegliarti mezz’ora prima, scendere sotto casa, camminare 15 min e tornare indietro(così avrai fatto i tuoi 30 minuti), oppure puoi sfruttare la pausa pranzo, fare la tua mezz’ora di camminata e poi mangiare un boccone, o, ancora una volta tornata a casa rubi 30 min a tuo figlio, o ancor meglio andate a camminare e insieme e poi tutti a casa a farsi le coccole.

Poi, nel we potrai organizzarti con maggior tranquillità.

Ora tu sei la priorità, la tua attività fisica è la tua priorità! Ok?

Infila le scarpe da ginnastica e vai!

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteNon riesco a non mangiare
Articolo successivoIl mango, il re dei frutti
Giornalista esperta nella produzione di contenuti per media cartacei e digitali. Su Melarossa scrivo per le sezioni Dieta, Nutrizione e Ricette.