Home Dieta Scrivi alla psicologa Paura delle Feste di Natale

Paura delle Feste di Natale

CONDIVIDI

 

Buonasera Floriana, mi chiamo Ludovica e le chiederò di avere pazienza perché molto probabilmente le scriverò una mail lunga lunga. Se non sbaglio le avevo scritto già l'anno scorso, comunque cercherò di essere più breve possibile per raccontarle la mia storia. È più di un anno che, in seguito a un periodo di tensione, mi abbuffo, mangio di continuo e di conseguenza (oltre che essere perennemente gonfia) ingrasso. Ho preso 10 kg dopo questi episodi che ancor ora si verificano. Ho una paura immensa perché ho avuto periodi in cui ero riuscita a perdere 2 kg dopo mesi di tentantivi, ma ne ho ripresi 4/5. Ora ci sono le vacanze di Natale e tra parenti ecc (lei saprà sicuramente come funziona) si mangia un sacco. Quello che mi preoccupa è che non ho forza di volontà, sono stanca, impotente e delusa, stanca di essere da più di un anno così, guardarmi allo specchio e avere 10 kg di troppo, vedermi orrenda ed essere così piccola di fronte ad un ostacolo così grande. Ho perso la speranza, è una situazione troppo difficile per me. Questa situazione influisce tutto per me, è un ostacolo insorpassabile. Mi dica, che devo fare? Sono davvero esausta..

La ringrazio immensamente Floriana, a presto
Ludovica

Cara Ludovica,
mi sembra davvero che tu ti senta senza più speranza, come se fossi arrivata al capolinea del tuo viaggio verso lo star bene, perchè sei rimasta senza benzina, senza energia propulsiva. Questo sì che è un ostacolo se vuoi modificare la situazione....
Bisogna iniziare a cambiare gli occhiali con cui guardi il problema: quando dici "in seguito ad un periodo di tensione mi abbuffo..." vuol dire che la soluzione alle tue preoccupazioni è il cibo.
Ma cosa c'entra il cibo con la preoccupazione? Se sei preoccupata per qualcosa puoi e devi cercare una risposta adeguata al bisogno, quindi puoi parlare con un amica, scaricarti facendo una lunga camminata, chiedere un abbraccio a chi ti vuole bene etc etc... queste sono risposte corrette a quel tipo di bisogno... che c'entra il cibo?

Detto questo, Ludovica, per aiutarti a modificare questo comportamento ti sarà di grande utilità la lettura della mia guida gratuita che puoi scaricare a questo link:
http://www.florianaventura-psicologa.it/images/pdf/GuidaPsicodieta.pdf

Troverai una serie di indicazioni pratiche per cominciare a governare attivamente il tuo dimagrimento, imparando a gestire i momenti difficili, in cui ti viene voglia di strappare, con delle tecniche descritte nei dettagli.

Buona lettura!

Floriana Ventura

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteMio figlio mi tratta come una sorella
Articolo successivoCombattere la smania di cibo
Dottoressa in editoria e giornalismo, collaboro con Melarossa occupandomi della rubrica di moda curvy, con una posta dedicata, della rubrica di bellezza, di quella dei testimonial e della pagina Instagram di Melarossa. Scrivo articoli anche per altre sezioni del sito, insomma scrivo, scrivo e adoro farlo. Mi piace uscire, viaggiare, fare shopping, leggere, bere e mangiar bene, insomma tutto ciò che ruota intorno allo star bene con se stessi e con gli altri.