Home Dieta Scrivi alla psicologa Nervosismo, cibo e stanchezza

Nervosismo, cibo e stanchezza

CONDIVIDI

Buongiorno dottoressa,
le scrivo per un grande problema in cui mi ritrovo da poco tempo.
Deve sapere che fino a un mese fa ho fatto una mia dieta personalizzata in cui non avevo escluso niente (tranne i fritti, la pasta, il pane) iniziata ad Agosto e terminata per Settembre. Ho perso molti kg e all’inizio riuscivo benissimo a mantenermi. Il problema è che ora non riesco più a staccarmi dal cibo, mi sento come vuota e l’unica cosa in grado di farmi sentire meglio è il cibo. Ieri, per esempio, mi sono ingozzata di biscotti tipo gocciole, brioche e pizzette. Sono molto demoralizzata, perché sto ingrassando molto e per questo mi sento molto giù. Ultimamente mi sento sempre stanchissima, la sera non mi reggo in piedi, tendo un sacco ad innervosirmi e, proprio quando sono nervosa, inizio ad avere una voglia di strafogarmi assurda: mangio fino a quando non mi sento una nausea assurda, come se mi stesse quasi per scoppiare lo stomaco. La prego di aiutarmi a capire qual è il problema che mi induce a mangiare così tanto. La ringrazio anticipatamente. Alessandra

Cara Alessandra,
stava andando bene con la dieta Melarossa… e poi cos’è successo? Cosa TI è successo? Un cambiamento così repentino mi induce a pensare che in risposta ad un’emozione forte, o ad un evento di grande impatto, si è modificato qualcosa che ti ha condotta dritta dritta verso la ricerca della gratificazione personale attraverso il cibo. Il cibo è un nutrimento, ma nutre il corpo e non l’anima o la psiche…
Cerca di guardare indietro e scandaglia i momenti che hai vissuto, le emozioni che hai provato e sono certa che riuscirai a capire qual è stato lo stimolo che ha innescato il cambiamento.
Per quanto riguarda la stanchezza, ci può essere uan spiegazione legata all’assunzione eccessiva di zuccheri, tale per cui, il pancreas produce, in risposta ad un forte picco glicemico, alti livelli di insulina, che tra le varie cose, producono sensazioni di stanchezza e sonno, ma anche senso di buco allo stomaco, nonostante ti sia ingozzata fino a poco prima.
Poi, per imparare nuove tecniche da usare per diventare padrona di te stessa, riguardo al cibo, e per imparare a gestire le situazioni a rischio di tentazione, ti invito a scaricare la guida gratuita che trovi in questo link,
http://www.florianaventura-psicologa.it/images/pdf/GuidaPsicodieta.pdf
e poi a mettere in pratica quanto descritto e a farmi sapere come va!
 
In bocca al lupo!

Floriana Ventura

Commenti
CONDIVIDI
Articolo precedenteLontano dall’ansia
Articolo successivoGli alberi più creativi per il tuo Natale
Dottoressa in editoria e giornalismo, collaboro con Melarossa occupandomi della rubrica di moda curvy, con una posta dedicata, della rubrica di bellezza, di quella dei testimonial e della pagina Instagram di Melarossa. Scrivo articoli anche per altre sezioni del sito, insomma scrivo, scrivo e adoro farlo. Mi piace uscire, viaggiare, fare shopping, leggere, bere e mangiar bene, insomma tutto ciò che ruota intorno allo star bene con se stessi e con gli altri.