Home Dieta Scrivi alla psicologa Il bilancio di una quarantenne

Il bilancio di una quarantenne

CONDIVIDI

Gentile Dott.ssa Ventura, ho passato gran parte della mia vita in sovrappeso. Alla soglia dei 40 anni, credo siano state le grandi lacune affettive: c’è stato un periodo nel 2008 in cui mi misi a dieta e persi la bellezza di 26 kg, ma da allora ne ho ripresi 15 di cui 6 ripersi grazie a melarossa che seguo da circa 7 settimane. Avrei l’obiettivo di perderne ancora 12, essendo alta 1,80 già si vede, a dire degli altri parecchio il peso perso, ma aimè, da circa due settimane, non riesco a star bene e a essere tranquilla come all’inizio della dieta. Sò che è una domanda assurda, ma perchè dopo aver mangiato il dovuto sento questo vuoto da colmare secondo lei? Cosa che poi mi fa arrabbiare molto, perchè so che non devo mangiare oltre il dovuto, eppure ho un compagno che amo e mi ama e due figli che amo molto, forse sono i sogni che ho tipo sposarmi a cui non posso che rinuciare per difficoltà economiche o sono semplicemente io che ho questa alternanza di emozioni continue? Mi perdoni lo sfogo a volte è più semplice aprirsi con chi non conosci che con chi vedi ogni giorno e riesce solo a vedere il sorriso sul tuo volto senza leggerne nulla oltre.
Grazie per l’attenzione spero possa indicarmi la via per rasserenarmi l’animo e riscoprirmi, alla soglia dei 40 anni, non così facile alle tentazioni del cibo e forse un po’ più benevola e meno rigida verso me stessa. Grazie ancora. In attesa di un suo riscontro, la saluto.

Eleonora

Cara Eleonora,
la soglia dei 40 anni è per te evidentemente anche un momento per fare un bilancio, tramite il quale ti accorgi di essere soddisfatta della tua vita affettiva, della tua famiglia, ma non tanto del tuo peso e di come affronti i momenti di vuoto dopo aver mangiato e in generale la gestione del tuo stile alimentare.
Noto, però, con piacere, che quando ti ci metti, riesci a perdere i chili che desideri, anche se con un pò di fatica… e questo è il tuo punto di forza, Eleonora! Sei dotata di una buona spinta motivazionale che ti fa lavorare sodo ed ottenere i risultati. Ma anche tu hai il tuo tallone d’Achille: il senso di vuoto. Dalle tue parole non mi è chiaro se ti riferisci ad un vuoto emotivo o ad un vuoto nello stomaco, ma vediamo cosa puoi fare: innanzitutto se il vuoto emotivo scatena il vuoto nello stomaco vuol dire che mescoli due bisogni differenti (fame e bisogno di riconscimento, coccole, affetto etc etc) pensando di soddisfarli con la medesima risposta, ovvero il cibo. Ma la domanda nasce spontanea: cosa c’entra il cibo con la voglia, ad esempio, di essere abbracciata o capita? In realtà niente, e sono certa che questo lo sappia anche tu.
Allora, il primo passo da fare quando senti quella sensazione è quello di prenderti cura di te, nutrendoti (non con il cibo, ma) con esperienze che ti arricchiscano. Puoi incontrare un’amica per chiacchierare, puoi giocare con i tuoi figli, uscire a fare una passeggiata, leggere un libro, chiedere le coccole al tuo compagno e tanto altro.
Contemporaneamente, usa le tecniche per sconfiggere le smanie di cibo: innanzitutto, devi sapere che, aspettare che una smania di cibo passi aumenta la tua capacità di tollerarla e accresce la tua fiducia di riuscirci. Le smanie di cibo diminuiscono nel momento in cui decidi che NON hai assolutamente intenzione di trasgredire la dieta. Aumentano, invece, quando sei indecisa se mangiare oppure no. Tieni presente che la smania di cibo dura al massimo 5-10 minuti, per cui resisti per quel tempo, tenendoti occupata in qualcosa di piacevole e passerà. Se torna dopo un po’, comportati allo stesso modo, e così tutte le volte che se ne affaccia una e pian piano ne verranno sempre meno e più gestibili.
Metti insieme queste indicazioni e comincia a combattere attivamente i momenti difficili che incontri durante il tuo percorso di dieta. Inizia da subito e se vuoi, fammi sapere come va!

Un caro saluto
Floriana Ventura

Commenti
CONDIVIDI
Dottoressa in editoria e giornalismo, collaboro con Melarossa occupandomi della rubrica di moda curvy, con una posta dedicata, della rubrica di bellezza, di quella dei testimonial e della pagina Instagram di Melarossa. Scrivo articoli anche per altre sezioni del sito, insomma scrivo, scrivo e adoro farlo. Mi piace uscire, viaggiare, fare shopping, leggere, bere e mangiar bene, insomma tutto ciò che ruota intorno allo star bene con se stessi e con gli altri.