Home Dieta Scrivi alla psicologa Fame o desiderio di mangiare?

Fame o desiderio di mangiare?

CONDIVIDI

Salve, sto seguendo questa dieta da tre settimane e mezzo ormai e sono molto soddisfatta: stando all’ultimo check ho perso 3kg! L’ho iniziata perché da quando ho smesso sport lo scorso anno per l’inizio dell’università, la mia vita è diventata molto più sedentaria e il mio corpo si è un po’ “deformato”, a partire dalla cellulite. Non che fossi grassa, ma solo il fatto di dover ricomprare ogni jeans che avevo mi buttava giù. Quindi ora va molto meglio ma, spesso, mi viene fame quando non dovrebbe, soprattutto se vedo altri che mangiano dolci vari e mi attacco alla scatola di cereali cheerios, consapevole che poi me ne pentirò. Come posso risolvere?
Grazie in anticipo.

Irene Spiganti

Cara Irene,

innanzitutto complimenti, perchè hai iniziato la dieta di melarossa col piede giusto! Brava!

Quello che ti succede dipende dal cosiddetto “desiderio di mangiare” che, contrariamente a quanto si può immaginare, non è la stessa sensazione della fame e non ha la stessa attivazione biologica.

Il desiderio di mangiare si può presentare anche se hai finito di mangiare poco prima, e, come ben descrivi tu, è contestuale, ciòe dipende da ciò che ti capita intorno: il fatto di sentire il delizioso profumino di un cibo che ti piace, o la vista di qualcosa di goloso che passa davanti ai tuoi occhi, stimola la voglia imperante di stuzzicare qualcosa. A questo punto poi, intervengono i cosiddetti pensieri disfunzionali a darti il colpo di grazia, boicottando i tuoi buoni propositi e fungendo da diavoletti tentatori: “ma dai per una volta cosa vuoi che succeda” oppure “non sono capace di resistere a questo profumo, devo assaggiare!” e così via.

Ecco, i pensieri disfunzionali sono il gradino sul quale inciampi, ma la notizia sorprendente è che tu puoi modificarli e trasformarli in pensieri utili al tuo scopo, gradualmente, con l’esercizio e pian piano scompariranno lasciando il posto ad un modo di pensare più efficace e produttivo.

Ti starai chiedendo “eh sì, ma come faccio io a modificare sti pensieri?”, bene intanto puoi cominciare a far qualcosa scaricando la mia guida gratuita “Le tre cose da sapere per dimagrire e restare magri per sempre” a questo link:

http://www.florianaventura-psicologa.it/images/pdf/GuidaPsicodieta.pdf

Inserendo nome e indirizzo email troverai una serie di indicazioni e strumenti per gestire alcune delle situazioni in cui rischi di mangiare in eccesso e la spiegazione di cosa accade a livello psicologico.

Inizia a metterli in pratica appena possibile e se vuoi, fammi sapere come procede! 😉

Un caro saluto

Floriana Ventura

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl mondo degli adolescenti
Articolo successivoUna mamma in crisi!
Dottoressa in editoria e giornalismo, collaboro con Melarossa occupandomi della rubrica di moda curvy, con una posta dedicata, della rubrica di bellezza, di quella dei testimonial e della pagina Instagram di Melarossa. Scrivo articoli anche per altre sezioni del sito, insomma scrivo, scrivo e adoro farlo. Mi piace uscire, viaggiare, fare shopping, leggere, bere e mangiar bene, insomma tutto ciò che ruota intorno allo star bene con se stessi e con gli altri.