Home Dieta Dimagrire con la dieta App per perdere peso: ecco qual è la migliore

App per perdere peso: ecco qual è la migliore

CONDIVIDI
app per dimagrire come scegliere quella giusta

Forse starai pensando che siamo di parte nel parlare delle app per perdere peso attualmente disponibili, ti diciamo subito che in questo caso ciò che scriviamo viene da una interessante, completa e oggettiva inchiesta fatta da ALTROCONSUMO proprio su questo argomento e pubblicata nello speciale “Test Salute” n° 108”.

Immodestamente dobbiamo dire subito che delle 26 app (e dico ventisei!!) prese in esame, solo una ha il segno più…Una sola app ha passato il severo esame di una rivista “dalla parte del consumatore” tra le più accreditate in circolazione.

Quale è? Quasi inutile dirlo ma lo facciamo lo stesso perché siamo “buoni”: Melarossa App! Questa la valutazione e i commenti di Altroconsumo:

Pro

Supervisione dalla Società italiana di scienza dell’alimentazione. Propone l’alimentazione mediterranea, equilibrata e corretta.

Contro

Un po’ stretti con le calorie.

Giudizio Globale

Quindi a parte la strettezza delle calorie (ma alcuni di voi ci scrivono che non gli pare vero di mangiare così tanto e dimagrire lo stesso) tutto il resto è ok!

Per quanto riguarda le “altre” app, questo il titolo di un paragrafo dell’inchiesta: “Molte poco serie”. L’analisi spiega perché: “La nostra ricerca non lascia margini di dubbio: i contenuti di questi programmi, nella maggior parte dei casi, sono scorretti o di scarsa efficacia. Per esempio, quasi tutte le app sulle diete, come la app “Dieta per dimagrire”, o “Dimagrire senza dieta”, o ancora “Dieta dello zodiaco”, ricalcano in versione digitale le proposte dei rotocalchi femminili che puntano al dimagrimento “fast”, proponendo regimi alimentari squilibrati, inefficaci o addirittura campati per aria (dieta dei gruppi sanguigni, dieta della frutta, dieta dei tre giorni, dieta delle bacche…).”

Insomma Altroconsumo, con la sua consueta chiarezza, stigmatizza importanti e critici difetti riscontrati in diverse app che forniscono diete totalmente campate per aria, per nulla personalizzate e in certi casi addirittura dannose per la salute.

Ecco alcuni dei commenti “contro” alcune delle app prese in esame da Altroconsumo:

  • “Tutti i regimi alimentari segnalati, come la dieta dei tre giorni o la dieta rapida, sono da sconsigliare. Molti i consigli senza fondamento.”
  • “La maggior parte dei regimi proposti è da sconsigliare. Consigli alimentari spesso squilibrati
  • “Proposti integratori (Herbalife) e diete squilibrate. La maggior parte dei consigli non ha alcun fondamento scientifico
  • “Riferimenti a regimi alimentari senza senso, come la dieta per la pancia piatta. Difficile distinguere ciò che è utile da ciò che è dannoso”
  • “Consigliati regimi squilibrati, come la dieta di fine estate, o contro il gonfiore”

Insomma un’ecatombe, nessuna delle applicazioni (a parte Melarossa App) ha una valutazione positiva, tutte hanno come giudizio globale il segno “meno” o “medio”.

Ci siamo montati la testa? Ci siamo “gongolati” nel brodo di giuggiole? Andiamo in giro spavaldi e a testa alta? Abbiamo come sottofondo musicale nei nostri uffici “We are the champions” dei Queen in loop 24 ore al giorno? SI’ (risposta laconica ma chiara!!)

Patrizio Cecconi

© Shutterstock/ khwanchai.s

Commenti
CONDIVIDI
Faccio l'art director da molti anni e sono appassionato di alimentazione, benessere e fitness. Sono uno degli amministratori del gruppo Facebook di Melarossa e scrivo articoli in qualità di redattore sempre per il sito Melarossa.it