Home Dieta Dimagrire con la dieta 8 abitudini che ti fanno ingrassare in ufficio

8 abitudini che ti fanno ingrassare in ufficio

CONDIVIDI
Le cattive abitudini che ti fanno ingrassare in ufficio

Hai deciso di iniziare una dieta per perdere qualche chilo? Non ci crederai, ma il tuo nemico numero 1 è l'ufficio! Parola di CareerBuilder, che ha condotto un'inchiesta per individuare le cattive abitudini che adottiamo appena rientrati in ufficio dopo le vacanze e che ci fanno ingrassare.

 

Dal mangiucchiare dalla mattina alla sera ai pranzi saltati per colpa di lunghe riunioni, sono 8 le pessime abitudini che possono rovinare la nostra dieta e che pesano sulla bilancia! La situazione si fa ancora più difficile per chi svolge uno dei mestieri che, più di altri, tendono a favorire l'accumulo dei chili di troppo. L'inchiesta ne ha individuati alcuni: in pole position l'assistente amministrativa, poi l'ingegnere, l'insegnante, l'infermiere, il responsabile informatico, il giudice, l'operaio e lo scienziato.

La soluzione? Leggere i nostri consigli per evitare di cascarci! Scopri le trappole che si nascondono dietro la scrivania, impara ad evitarle e dimagrisci meglio!

Restare seduti alla scrivania

Ahimé, siamo quasi tutti nella stessa barca! Ogni giorno passiamo ore ed ore seduti dietro ad una scrivania e, anche se il nostro cervello lavora molto, lo stare seduti non fa bene né al fisico né alla linea! In più, questo stare fermi ci spinge inconsciamente a mangiucchiare continuamente per avere la sensazione di fare qualcosa o per concentrarci meglio.

Come uscirne? Fai una pausa ogni ora e alzati per sgranchirti testa e gambe. Vedrai che il tuo rendimento migliorerà e riuscirai a concentrarti senza aver bisogno di allungare la mano per trovare qualcosa da mettere in bocca... Se veramente senti il tuo stomaco che brontola, anticipa di mezz'ora lo spuntino di Melarossa (frutta, yogurt, cereali) che, ovviamente, ti sarai portato da casa... camminare fa bene, ma non verso il distributore automatico di snack!

Mangiare per colpa dello stress

Non sopporti la tua collega? Il tuo capo ti irrita o ti senti pervaso da una rabbia incontrollabile da quando sei tornato dalle vacanze? Fai parte di quella categoria di persone che compensano lo stress col cibo? Sappi che la sensazione di calma che provi mangiando è solo apparente! La nostra psicologa Floriana ci spiega, infatti, che mangiare contro rabbia e stress è un meccanismo che non aiuta, anzi... ti fa solo ritrovare con tanti chili in più e grandi sensi di colpa.

Come uscirne? Distraiti e lavora sul respiro chiudendo gli occhi per cacciare lo stress: le emozioni negative sono come delle nuvole nere che vanno via, aspetta che la tempesta sia passata e ti accorgerai che si è trattato solo di un attimo di sconforto! Alzati dalla scrivania, fai la ginnastica da ufficio, stirati come un gatto per smaltire le tensioni oppure compra una palla antistress!

Pranzi di lavoro tutti i giorni

I pranzi di lavoro con il capo o con dei clienti sono deleteri per la linea ma ovviamente non si possono rifiutare! Il problema è che si passa molto tempo intorno al tavolo a mangiare e parlare di lavoro  e, quando si è a dieta, non è facile controllarsi perché c'è sempre qualcuno pronto a indurci in tentazione, dal capo al cameriere che ti serve un bicchiere di vino o che ti invoglia a scegliere un piatto non proprio light.

Come uscirne? Meglio essere chiari da subito e dire che si è a dieta, mica c'è da vergognarsi! Scegli nel menu un antipasto leggero e un secondo light perché, col piatto unico, finiresti il tuo pranzo prima degli altri e, guardandoli mangiare, non riusciresti a resistere al pane e cominceresti a sbocconcellare senza sosta! Ricorda: mangia piano perché chi mangia veloce mangia di più, mastica ogni boccone e bevi lentamente. Stefania Giambartolomei, nutrizionista della SISA (Società Italiana di Scienza dell'Alimentazione), ci spiega: “Mangiare lentamente aiuta la digestione perché il boccone ben triturato viene aggredito più facilmente dai succhi gastrici, che possono così demolire ulteriormente gli alimenti ingeriti e iniziare una corretta digestione”.

Le numerose tentazioni dell'ufficio

La tua collega che porta la torta fatta in casa o una scatola di cioccolatini è solo un esempio delle tante tentazioni presenti in un open space...è difficile resistere a questa pressione tutto il giorno!

Come uscirne? Non si può sempre rifiutare. Stefania spiega che a volte è meglio assecondare il desiderio di mangiare qualcosa altrimenti questo si ripresenterà e, una volta arrivato al pasto consentito, ti porterà ad esagerare. La soluzione: cerca di anticipare le tue colleghe e porta in ufficio frutta secca oppure delle caramelle light o ancora del tè verde da offrire a tutte oppure, una volta alla settimana, un dolce light... magari le aiuterà a cambiare le loro abitudini e a capire che ci sono tanti spuntini gustosi, sani e poco calorici!

Saltare i pranzi per mancanza di tempo

Ti senti sopraffatto dal lavoro? Ti sembra di non avere abbastanza tempo per fare tutto? Preferisci saltare pranzi e spuntini per concentrarti e smaltire la montagna di lavoro che si è accumulata sulla tua scrivania? Sappi che, così facendo, rischi di spiluccare tutto il giorno per compensare il digiuno...abitudine fatale per la linea!

Come uscirne? Melarossa ti svela 2 regole semplici da seguire: non saltare mai il pranzo e cerca di mangiare più o meno alla stessa ora per non arrivare affamato a tavola. Organizza, quindi, la tua giornata  e il tuo lavoro per concederti una pausa di almeno 20 minuti e goderti il tuo pranzo. Se un giorno non hai molto tempo, un panino può essere un'ottima soluzione, veloce ma comunque sana ed equilibrata!

La festa in ufficio

Compleanni, nascite, ringraziamenti...le occasioni per festeggiare sono numerose, soprattutto se lavori in un grande ufficio! Non puoi rifiutare gli inviti per non rischiare di essere escluso o di sembrare altezzoso o antipatico, ma non vuoi nemmeno che la tua pancia subisca le conseguenze di questi stravizi!

Come uscirne? Parsimonia è la parola d'ordine! Unisciti ai festeggiamenti, ma concediti un bicchiere di champagne e niente di più! E' una questione mentale!

I colleghi pressanti

Hai stretto amicizia con un collega generoso e appassionato di cibi e vini? Qualcuno che non perde occasione per regalarti ottimo cibo oppure cerca di convincerti a provare nuovi ristoranti a pranzo? Se hai iniziato una dieta, il buon senso ti dice di declinare i suoi inviti, ma hai paura di offenderlo e quindi finisci sempre per accettare, a discapito della tua linea!

Come uscirne? Per non perdere la sua amicizia, spiegagli che ti piace tanto il cibo ma che devi smaltire qualche chilo di troppo per sentirti meglio. Se si tratta di una persona che ti vuole bene, magari ti aiuterà a seguire la dieta e, chi lo sa, potrebbe decidere di iscriversi anche lui alla dieta Melarossa pur di pranzare insieme a te!

Happy hour

Ogni venerdì sera si ripete lo stesso rituale: ore 19, all'uscita dell'ufficio, un collega simpatico e dinamico organizza in un bar alla moda un happy hour che sembra una cena, con pizza, bruschette, noccioline e patatine... Questo appuntamento settimanale è perfetto per rilassarsi e conoscere meglio i tuoi colleghi, ma non è l'ideale per la tua dieta.

Come uscirne? Questi momenti sono molto importanti per l'armonia in ufficio e favoriscono la complicità tra colleghi, quindi non privartene! Per ridurre le calorie, cerca di prediligere cocktail poco alcolici perché meno calorici, allontana le noccioline e goditi la conversazione.  Regola d'oro: mai arrivare affamati all'appuntamento, quindi il venerdì fai attenzione a non saltare lo spuntino di metà pomeriggio! Leggi il vademecum di Melarossa per un aperitivo gustoso a prova di linea!

Sylvie Pariset

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteSpaghetti integrali e spinacini
Articolo successivoFusilli integrali al pesce spada e pomodorini
Sono nata in Francia ma vivo in Italia da 20 anni. Prima di diventare pubblicista, ho fatto l’insegnante di sport (ISEF) in Francia e l’attrice per 10 anni. Appassionata di salute e benessere, collaboro per Melarossa da 5 anni, scrivo soprattutto di fitness e gestisco la pagina Facebook. Mi piace molto il mio lavoro perché è molto creativo e abbiamo molti rapporti con gli utenti a cui cerchiamo di dare una mano per rimanere sempre positivi durante il loro percorso.