Home Dieta Dimagrire con la dieta 5 motivi per cui il tuo peso oscilla

5 motivi per cui il tuo peso oscilla

CONDIVIDI
motivi per cui non dimagrisci a dieta

Ieri pesavi un chilo in meno, oggi… 800 grammi in più! Hai seguito la dieta alla perfezione, sei stato attento a non sgarrare, eppure da qualche giorno la bilancia fa i capricci. Che succede? Perché il tuo peso oscilla così? C’è qualcosa che stai sbagliando?

Non ti tormentare con le domande: le ragioni per cui il tuo peso va su e giù possono essere moltissime e quasi mai hanno a che fare con sbagli che hai commesso seguendo la dieta.

Melarossa ti aiuta a capire i 5 motivi che potrebbero essere la causa di questo saliscendi.

Hai il ciclo

Durante o poco prima del ciclo, il tuo corpo tende a trattenere liquidi a causa dei cambiamenti ormonali che accompagnano le mestruazioni: potrebbe, quindi, essere la ritenzione idrica la ragione del tuo aumento di peso.

Se noti oscillazioni in questo periodo del mese, non preoccuparti e continua a seguire regolarmente la tua dieta: si tratta di sbalzi temporanei che passeranno appena il ciclo sarà finito.

Soffri di stitichezza

Disturbi come la stitichezza, oltre ad essere molto fastidiosi, possono influenzare il tuo peso, “regalandoti” fino a 2 chili in più, anche se stai seguendo la dieta alla lettera. Se soffri di intestino pigro, cerca di avere un’alimentazione molto ricca di fibre, mantieniti attivo e bevi molta acqua (almeno 1,5 litri al giorno) per ritrovare la tua regolarità.

Hai assunto troppo sodio

Il sale è il peggior nemico della ritenzione idrica, quindi se ne consumi troppo potresti veder aumentare il tuo peso sulla bilancia, oltre ad esporti al rischio di malattie cardiovascolari e ipertensione.

Prediligi le spezie per dare sapore ai tuoi piatti: farai bene alla dieta e alla tua salute!

Non hai dormito abbastanza

Molti studi hanno dimostrato che esiste un legame tra sonno e dieta: più dormi, più facile sarà dimagrire, mentre se non ti concedi le ore di sonno di cui il tuo organismo ha bisogno, anche il tuo calo di peso potrebbe subire una battuta d’arresto.

Questo perché stare troppo tempo svegli crea uno squilibrio ormonale che ci porta a sentirci meno sazi e ad avere più appetito, oltre ad indurci a cercare cibi più grassi e ricchi di zuccheri.

Insomma, se non dormi abbastanza non solo la qualità della tua alimentazione, ma anche l’andamento della tua dieta potrebbe risentirne, quindi concediti ogni notte almeno 8 ore di sonno, o rischierai di veder impennare l’ago della bilancia!

Sei stressato

Anche lo stress può essere responsabile di bruschi e inspiegabili aumenti di peso perché può spingerti a mangiare di più e a prediligere, magari, proprio quei cibi che non vanno troppo d’accordo con la tua dieta.

La raccomandazione è quindi quella di imparare ad avere un rapporto più sano e più consapevole con il cibo, allenandoti a capire quando hai davvero fame e quando, invece, la voglia di mangiare nasce da un disagio che devi imparare a controllare.

La nostra psicologa, Floriana Ventura, può aiutarti: leggi i suoi consigli per tenere a bada la fame nervosa.

Il peso oscilla? Il consiglio di Melarossa

Ricorda che a dieta può capitare che il peso oscilli, ma questo non significa necessariamente che i tuoi sforzi per dimagrire non stanno funzionando, soprattutto se stai seguendo il tuo percorso in modo corretto.

Non pesarti troppo spesso per non farti scoraggiare da oscillazioni che potrebbero essere di natura fisiologica, quindi normalissime. La frequenza ideale per pesarsi è una volta alla settimana, come suggerisce la dieta Melarossa.

Se, invece, hai un’alimentazione scorretta o uno stile di vita poco sano che, oltre a far oscillare il tuo peso, potrebbero compromettere la tua dieta, rivedi le tue abitudini per ritrovare il giusto ritmo di dimagrimento e raggiungere con successo il tuo obiettivo.

Commenti
CONDIVIDI
Sono una giornalista specializzata in produzione di contenuti sui media digitali e tradizionali, content e social media marketing. All'interno di Melarossa mi occupo soprattutto di pianificazione editoriale e coordinamento redazionale.