Home Bellezza Trucco e capelli Una treccia e via!

Una treccia e via!

CONDIVIDI
come fare acconciature con trecce semplici e veloci

La treccia è perfetta per ogni look e semplice da realizzare. Qual è la tua preferita? Parliamoci chiaro, le trecce funzionano sempre, sono veloci e risolvono molti problemi in fatto di styling.

Ne esistono di tanti tipi, ma le intramontabili sono 3: la classica treccia morbida che cade su una spalla, la treccia a spina di pesce detta anche a spiga di grano e la treccia alla francese.

La treccia è perfetta per il giorno e per la sera: scegline una morbida per avere un’aria parigina, anche perché la treccia liscia, modello “Pippi Calze Lunghe”, è troppo bon-ton e potrebbe creare l’effetto bimba che va a scuola. Sì ai ciuffi liberi in generale nelle trecce, conferiscono volume e naturalezza.

Se la treccia semplice invece ti annoia, ogni tanto prova ad arricchirla con dei fermagli, con dei nastrini (molto carini se in velluto per l’inverno) o a chiuderla con un foulard al posto del solito elastichino.

Per una serata elegante, invece, puoi raccogliere la treccia in uno chignon, oppure creare l’effetto trecce a cerchietto per un fascino retrò.

La treccia è la soluzione ideale in una giornata in cui i capelli non ne vogliono sapere di stare al loro posto, è resistente e perfetta da abbinare con ogni tipo di look.

Ecco la guida che Melarossa ha preparato per te in fatto di trecce “fai da te”!

Buon allenamento!

La treccia classica: perfetta per tutti i giorni.

Metodo: pettina i capelli portandoli all’indietro, intreccia i tuoi capelli e annodali con un elastico alla fine. Utilizza una forcina per far uscire qualche ciocca e avere un aspetto scompigliato.

La treccia a cerchietto: elegante e fiabesca, adatta alle grandi occasioni.

Metodo: crea due semplici treccine laterali e poi uniscile in un’unica coda, fermandole con un elastico, come nella foto qui sotto.

come fare la treccia a cerchietto

La treccia personalizzata: per accentuare il tuo lato hippie-chic, punta su questa treccia.

Metodo: cotona i capelli dalle radici, poi spazzola delicatamente all’indietro. Prendi le lunghezze e inizia a lavorare la tua treccia in maniera creativa e senza regole: puoi realizzarla partendo da due ciocche invece che da tre, puoi fermarla a metà, eccetera. Insomma, a te fantasia e originalità! Noi abbiamo utilizzato un nastrino colorato.

treccia classica con nastrino

Ed ora i consigli passo dopo passo per fare la treccia preferita da Melarossa: la treccia parigina.

1. Spazzola i capelli, separa una ciocca di capelli sulla sommità del capo e dividila a sua volta in tre ciocche uguali, mantenendole separate con le dita delle mani.

2. Comincia ad intrecciare le tre ciocche come per una treccia normale: con la mano destra porta la ciocca destra sopra la centrale, prendi con la mano sinistra la ciocca che prima era centrale e tienila ben ferma. Ora prendi la ciocca destra e falla passare in mezzo alle altre due.

3. Prendi la ciocca a sinistra, falla passare in mezzo alle altre due ciocche, mantenendola separata dalle altre con un dito; poi, usando la mano sinistra, aggiungi una piccola ciocca di altri capelli che prenderai dalla capigliatura sciolta sul lato sinistro e uniscila alla ciocca che hai appena posto centralmente. Una volta che hai unito la vecchia e la nuova ciocca, ripeti lo stesso procedimento nella parte destra.

4. Prosegui allo stesso modo per tutta la lunghezza, continuando ad inserire nuove ciocche a quelle vecchie e, quando queste saranno finite e quindi sarai arrivata alla nuca, completa la treccia come faresti con quella classica.

come fare la treccia a spina di pesce

 

Marta Piselli

 

Commenti
CONDIVIDI
Dottoressa in editoria e giornalismo, collaboro con Melarossa occupandomi della rubrica di moda curvy, con una posta dedicata, della rubrica di bellezza, di quella dei testimonial e della pagina Instagram di Melarossa. Scrivo articoli anche per altre sezioni del sito, insomma scrivo, scrivo e adoro farlo. Mi piace uscire, viaggiare, fare shopping, leggere, bere e mangiar bene, insomma tutto ciò che ruota intorno allo star bene con se stessi e con gli altri.